vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Assalto al portavalori: il presunto basista nega le accuse

Più informazioni su

VASTO. “Io non c’entro niente con la rapina”. Nega di aver preso parte all’assalto armato al furgone portavalori della società Aquila e rigetta l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. S.C., 41 anni di San Salvo portato in carcere giovedi con la duplice accusa di spaccio di sostanze stupefacenti e concorso in rapina. Ieri mattina l’accusato è comparso davanti al gip del tribunale di Vasto per la convalida dell’arresto per spaccio e per rispondere anche sul presunto coinvolgimento nella rapina. Il magistrato ha convalidato l’arresto  e si è riservato di rispondere nei prossimi giorni alla richiesta di scarcerazione o in subordine arresti domiciliari presentata dal difensore dell’imputato, l’avvocato Antonello Cerella. “Il mio cliente è sereno. Assicura di essere del tutto estraneo alla rapina. La droga che aveva a casa la usava personalmente”, sostiene Antonello Cerella. “Non ha mai avuto intenzione di spacciare, ma soprattutto lui con il commando che il 14 dicembre ha rapinato il furgone portavalori dell’impresa Aquila non c’entra niente”, sostiene il penalista. I carabinieri non sono della stessa opinione.

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su