vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Acqua declassata: summit domani in Regione dopo gli ultimi risultati confortanti

Più informazioni su

SAN SALVO. Si avvia a soluzione la spinosa vicenda dell’acqua vietata. Il prefetto di Chieti, Fulvio Rocco De Marinis ha convocato per domani mattina una conferenza di servizi a Chieti. Al summit saranno presenti Regione, Provincia, Coniv, Arta, Asl, Ato Sasi e i Comuni interessati dal blackout. L’obiettivo è fare chiarezza sulla presenza dei fenoli che hanno portato al declassamento dell’acqua e allo stesso tempo evitare che possa accadere. Quello che preme maggiormente all’autorità prefettizia e ai sindaci è ridare al più presto alla popolazione la risorsa idrica. Ieri la questione è stata affrontata anche dal presidente della Regione, Gianni Chiodi. Ricevuti i risultati confortanti delle ultime analisi fatte dall’Arta, Chiodi ha avviato le procedure per ridare il certificato di potabilità all’acqua vietata dal 24 gennaio scorso. Presto, il Comune di San Salvo potrebbe emettere una nuova ordinanza che dispone il riutilizzo della risorsa idrica anche per uso potabile. “Stiamo vivendo giornate da incubo. Gli operai non possono neppure lavarsi le mani e quel che è peggio non sappiamo perchè”, denuncia Emilio Di Cola, Rsa della Pilkington. I valori dell’acqua pare siano tornati nella norma. Le tracce dei fenoli sono sparite. Sollecitata dalla prefettura e dai sindaci la polizia provinciale pare stia indagando per risalire alle cause dell’inquinamento e contemporaneamente vigila per prevenire nuove scellerate azioni. La popolazione chiede di conoscere il colpevole.   

paolacalvano@vastoweb.com 
 

Più informazioni su