vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Emergenza idrica agli sgoccioli: "Ringrazio la Valtrigno per l'aiuto in questi giorni"

Più informazioni su

SAN SALVO. L’emergenza idrica a San Salvo è “agli sgoccioli”. L’acqua del Trigno prelevata a San Giovanni Lipioni è risultata potabile e idonea all’uso umano. “La zona industriale di San Salvo tornerà presto ad avere l’acqua prelevata dal fiume”. E’ quanto assicura il sindaco, Tiziana Magnacca. “Tiriamo un sospiro di sollievo”, ha aggiunto il primo cittadino. “Il timore che l’intero corso d’acqua venisse vietato ci ha tenuti sulle spine per giorni. Ho appena ricevuto i risultati delle analisi eseguite da Sian e Arta e sono confortanti”. Ora le istituzioni concentreranno l’attenzione sui problemi strutturali delle addutrici, adeguando e potenziando la rete idrica a San Giovanni Lipioni. Questo per poter assolvere nel migliore dei modi alla funzione di distribuzione idrica all’area industriale di San Salvo e alla riviera di San Salvo e Vasto. Oggi è in programma a L’Aquila un incontro organizzato dal commissario dell’Ato, Pierluigi Caputi con  il presidente del Consorzio di bonifica sud, Fabrizio Marchetti. Previsti lavori per oltre 300mila euro. “Ho il dovere di ringraziare i volontari della protezione civile Valtrigno costretti per venti giorni ad un vero e proprio tour de force per rifornire le industrie, le aziende e i privati”, dice il sindaco Magnacca. Resta il malumore e la preoccupazione dei lavoratori di Piana Sant’Angelo. “Pretendiamo che ci venga detto chiaramente l’acqua prelevata a Lentella è stata declassata”, dicono. Di seguito il comuicato stampa diramato oggi dall’Amministrazione comunale: “In data odierna è stata revocata l’ordinanza che vietava l’utilizzazione a fini potabili delle acque erogate dal CONIV nella zona industriale. La decisione è stata assunta a seguito della comunicazione pervenuta dal SIAN, in cui veniva evidenziata che le “acque in uscita dal rubinetto interno CONIV presentano i requisiti previsti dall’allegato 1 del Decreto Legislativo 31/2001 relativo alla qualità delle destinate all’uso umano”, e della conseguente nota del Coniv. Il Sian provvederà, altresì, ad eseguire per tutto il periodo di dichiarata emergenza un piano di controllo straordinario sia sulle acque in uscita dal Coniv che sulle acque di captazione.“Un ringraziamento particolare – dichiara il Sindaco di San Salvo Avv. Tiziana Magnacca – va alla Protezione Civile, senza il cui apporto collaborativo, l’emergenza sarebbe stata ancor più di difficile gestione. Auspichiamo – continua il Sindaco – che dagli organi competenti arrivino in tempi rapidi proposte volte ad una soluzione definitiva e strutturale del problema dell’approvvigionamento idrico della zona industriale”.  
 
paolacalvano@vastoweb.com
 

Più informazioni su