vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Incendi e rapine: commercianti esasperati chiedono aiuto e propongono le 'sentinelle'

Più informazioni su

VASTO. Due rapine a Vasto e tre incendi dolosi a San Salvo. La reazione della popolazione era prevedibile. Rabbia, esasperazione, sconforto, ma anche tanta paura. I vastesi sono sopraffatti da sentimenti contrastanti. La città è preoccupata per il moltiplicarsi di raid. Qualche settimana fa è stato rapinato per l’ennesima volta il supermercato Conad in viale D’Annunzio e nel frattempo sono stati messi a segno diversi furti. L’ultimo appartamento svaligiato è in via San Rocco, strada di quotidiani atti vandalici. Persino la Telecom ha inviato una nota di rammarico per i danni che è costretta a subire. I commercianti cono esasperati e tornano a chiedere aiuto. “Vasto ha bisogno di aiuto. E’ ora che i rappresentanti delle istituzioni ammettano la vulnerabilità di questa città e del suo comprensorio e l’assoluta necessità di potenziare gli organici delle forze dell’ordine anzichè impoverirli come sta avvenendo. I politici che chiedono il nostro voto ci portino forze dell’ordine”, protestano spaventati i cittadini. “Vasto e il vastese rischiano di diventare un obiettivo facile per la malavita. Per i pregiudicati è un gioco da ragazzi improvvisarsi pendolari del crimine. Anche a mezzogiorno”, annotano angosciati. Non sono più tranquilli i cittadini di San Salvo. Dopo un periodo di relativa calma seguito all’omicidio Paganelli da qualche tempo in città la malavita è tornata ad alzare il tiro. Proprio da San Salvo arriva il messaggio di un gruppo di studenti. “Visto che manca il lavoro potremmo essere assunti noi come sentinelle della sicurezza”, propongono.

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su