vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Marra: "Abruzzo terra di parchi e di conquiste"

Più informazioni su

VASTO. Riceviamo e pubblichiamo il comunicato arrivato in redazione da parte di Marco Marra, sull’Abruzzo considerato terra di parchi e di conquista: “Quando pensiamo all’Abruzzo come Regione dei Parchi evidentemente pensiamo a una cartolina sempre più sbiadita: già da un po’ di tempo l’Abruzzo è diventata terra di conquista da parte di investitori che puntano a realizzare impianti di forte impatto ambientale con bassa occupazione, dalle centrali a biomasse a impianti di rigenerazione di acidi, o impianti di estrazione petrolifera, scegliendo come ubicazioni Riserve regionali, Parchi e laghi, ovvero quei luoghi che dovrebbero essere deputati ad un altro tipo di sviluppo: la valorizzazione del territorio a fini di eco sostenibilità turistica che in molti angoli del mondo crea occupazione e benessere per chi li abita.  Ma chi ha in mano il potere del Governo Regionale non crede al progresso sociale: la nostra Regione ha scelto la strada della sudditanza medioevale e del provincialismo economico, grazie soprattutto a quelle Istituzioni Pubbliche che davanti ai poteri forti, con l’evidente avvallo della politica, piegano la schiena e si levano il cappello, intimoriti da flotte di avvocati e tecnici asserviti.  L’ultimo caso clamoroso è quello del Progetto Recogen di Puccioni SPA che ha ottenuto il parere positivo della Conferenza dei Servizi di martedì scorso, a seguito del parere positivo espresso dalla Commissione VIA. Una Commissione che, in pochi mesi, ha esaminato due volte il progetto esprimendo due pareri opposti: prima un no secco e, successivamente, un parere “positivo con prescrizioni”. Con la stessa formula si sono comportate la ASL e ARTA. Poi capita però che il CONIV, la società che gestisce il depuratore di Punta Penna indirizzi al Comune, agli uffici appena citati di Regione, ASL, ARTA, ed anche a Provincia, NOE dei Carabinieri, e COASIV una lettera, datata 14 febbraio che così recita:
Oggetto: Depuratore Vasto Punta Penna- Segnalazione emissioni irritanti provenienti dalla zona Industrialedi Vasto Punta Penna.
Si torna a segnalare che a flussi intermittent, sono riprese ad avvertirsi, nell’area dell’impianto di depurazione, emissioni irritanti provenienti dalTarea industriale di Vasto Punta Penna, con venti insistenti da NW (320 °-360°).
In particolare nella giornata di giovedi 7 febbraio il fenomeno si e manifestato in misura modesta, mentre nella serata di ieri 13 febbraio ed in mattinata di oggi 14 febbraio,Tafflusso si e avvertito e si avverte in forma particolarmente intensa.
Si sottolinea che questa Societa, come gia a conoscenza e sulla base di accordi raggiuntinell’ultima conferenza dei servizi convocata dalNll.mo Sig. Sindaco di Vasto,si e dotataautonomamente di un campionatore automatico a alto volume, che si conferma nella piena e discrezionale disponibilita delle Autorita competenti.
A tal proposito si invitano nuovamente le Stesse a volerci indicare le forme di collaborazione/procedure necessarie al prelievo-consegna-analisi del campione, nella circostanza che queste ultime devono necessariamente essere svolte c/o i laboratori dell’A.R.T.A, in ragione di tecniche e strumentazioni disponibili ed anche, della indispensabile Ufficialita di risultato: in tale senso la CON.I.V. conferma la propria piena disponibilita.
Si invitano nuovamente TUTTIgli Enti di competenza, ad intervenire con la massima urgenza e decisione al fine di individuare I’origine di tali fenomeni ed attivare tutti provvedimenti utili alia rimozione definitiva del problema.
Si porta a conoscenza che nel frattempo i dipendenti (interni ed esterni attualmente operanti), che ovviamente manifestano disagio, disappunto e preoccupazione per la loro salute, costretti a subire una situazione che si protrae ormai da troppo tempo, sono stati dotati dei D.P.I. a disposizione; tuttavia cio non esclude che si proceda a predisporre la procedure di evacuazione dell’impianto ad un’eventuale acutizzarsi del fenomeno, cosi come gia realizzato in passato. Distinti saluti  CONIV SERVIZI ED ECOLOGIA SPA II Direttore Tecnico di GISSI/PPENNA Dr. Elio SCURTI
E’ ora che la politica recuperi auterevolezza, per riconsiderare il bene collettivo prioritario rispetto a qualsiasi interesse particolare di qualche investitore. Il Circolo Sante Petrocelli di VASTO”.
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su