vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto Marina: dopo due pareggi si cerca la vittoria in casa. Lunedi 10° incontro 'Fair Play' a Sulmona: si discute dei 'fuoriquota'

Più informazioni su

VASTO. Amichevole in ‘famiglia’ per il Vasto Marina ieri in vista della partita di domenica che si giocherà all’Aragona alle ore 15 contro il Capistrello. Vasto Marina che dovrà fare a meno degli infortunati Di Nardo e Basso D’Onofrio. Capistrello che nelle ultime tre partite ha raccolto molto poco e subito due sconfitte contro il Francavilla e la capolista Sulmona e avrà indisponibile lo squalificato Andrea Stornelli. Vastesi che vengono da due pareggi, anche se avrebbero meritato qualcosa in più, contro Giulianova e Francavilla. In palio tre punti importanti: in caso di vittoria il Vasto Marina riuscirebbe a scavalcare gli avversari in classifica. Le dirette concorrenti per la corsa salvezza saranno impegnate in sfide non semplici sulla carta: la Santegidiese contro il Civitella Roveto, il fanalino di coda Guardiagrele contro la Rosetana, lo Sporting Ortona contro l’ostico Giulianova e due scontri diretti come Altinrocca-Casalincontrada e Francavilla-Alba Adriatica. Turno che potrebbe rivelarsi favorevole per Martelli e compagni, in caso di risultato positivo. L’undici vastese dovrà cercare di sfruttare al massimo il fattore casa.  “Partita difficile quella di domenica contro il Francavilla, lo sapevamo. Nel primo tempo il Villa e’ stato bravo a pressarci, ci hanno concesso ben poco e hanno chiuso meritatamente in vantaggio. Nella ripresa siamo usciti fuori noi, sapevamo che sarebbero calati fisicamente e ne abbiamo approfittato! C’è stata una buona reazione e se avessimo vinto non si sarebbe potuto gridare allo scandalo! Altra partita fondamentale per noi ora in casa contro . Arriva una squadra in crisi, ma che vorrà sicuramente vender cara la pelle, visto che la posta in palio è elevata essendo uno scontro diretto! Noi dal canto nostro dobbiamo assolutamente tornare a far punti soprattutto tra le mura amiche dell’Aragona, il pareggio servirebbe a ben poco!”afferma il bomber Rossi Finarelli dopo la partitella amichevole in famiglia giocata ieri sul campo di Vasto Marina. “Partita sempre molto difficile. Bisogna vincere per continuare il nostro ‘miracolo’ e uscire prima possibile da questa situazione. Squadra sempre in emergenza e con tanti juniores a causa anche degli indisponibili. Fermi Di Nardo che ne avrà ancora per un pò a causa di uno stiramento e Basso D’Onofrio che è in via di recupero ma oggi si è allenato ancora a parte. Partita delicata. Loro vengono da sue sonanti sconfitte. Bisogna stare attenti perchè sicuramente vorranno rifarsi, tornare a fare punti per migliorare anche loro la situazione classifica. Noi cercheremo di fare nostra l’ intera posta in palio” dichiara mister Roberto Antonaci.  Intanto lunedì 18 è in programma alle ore 17.30, presso il complesso della Santissima Annunziata a Sulmona, il 10° incontro ‘Fair play’ dei club del calcio dilettantistico abruzzese (confronto tra i club di Promozione ed Eccellenza) in cui verranno analizzati episodi di violenza, andamento dei provvedimenti disciplinari e si metteranno in risalto gli esempi di sportività avvenuti durante la stagione sportiva 2012/2013 in un confronto aperto e di dialogo tra le rispettive parti. Inoltre si parlerà della programmazione e dell’utilizzo tanto importante quanto discusso dei ‘fuoriquota’ in vista della prossima stagione. Una riunione alla quale prenderanno parte presidenti, allenatori, capitani ed arbitri, insieme al Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Abruzzo e alle autorità sportive regionali. L’incontro sarà moderato dal giornalista Antonio Monaco e vedrà la partecipazione dell’Assessore allo Sport della Regione Abruzzo, Carlo Masci.
Il Comitato Regionale Abruzzo formulerà alle società le seguenti proposte, una conservativa ed un’altra innovativa per ciascun campionato di competenza:
a)      1 calciatore nato nel 1994, 1 calciatore nato nel 1995 ed 1 calciatore nato nel 1996;
b)      1 calciatore nato nel 1993, 1 calciatore nato nel 1994, 1 calciatore nato nel 1995.
Campionato di Promozione (stagione sportiva 2013/2014):
a)      1 calciatore nato nel 1993, 1 calciatore nato nel 1994, i calciatore nato nel 1995;
b)      2 calciatori nati nel 1994, 1 calciatore nato nel 1995.
La decisione finale spetterà al Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Abruzzo, che terrà comunque conto degli intenti delle società che si confronteranno sul tema lunedì.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su