vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Dramma a Cupello: violento scontro tra due calciatori di I Categoria

Più informazioni su

  CUPELLO. Trauma cranico commotivo. E’ la prognosi dei medici dell’ospedale Spirito Santo di Pescara per Marco Odorisio, 20 anni centrocampista del Fara San Martino. Il giocatore della compagine neroverde è stato vittima di un infortunio di gioco nel pomeriggio allo stadio di Cupello. L’intervento immediato dei soccorritori ed il trasporto in eliambulanza a Pescara ha evitato complicanze più serie.L’incidente è avvenuto nella fase finale dell’ìncontro Real San Salvo – Fara San Martino, gara di recupero della prima categoria. L’indisponibilità del campo di San Salvo ha obbligato le squadre a disputare il match a Cupello. Qualche minuto prima del fischio finale Marco Odorisio ha cercato di colpire di testa il pallone per infilarlo in rete. Nello stesso istante un difensore del Real San Salvo ha tentato di respingere la palla con una rovesciata. Il piede del giocatore sansalvese ha colpito involontariamente la testa dell’avversario. Odorisio è caduto privo di sensi sul tappeto di gioco. I compagni di squadra , ma anche i dirigenti e l’allenatore hanno capito subito che l’infortunio di Marco era piuttosto grave. Un operatore sanitario in servizio a Cupello ha prestato immediatamente al giovane atleta le prime cure in attesa dell’ambulanza del 118. Quando è arrivata l’autolettiga i medici hanno  disposto il trasferimento del centrocampista al Neurochirurgico di Pescara.  Pochi minuti dopo le 16 l’elicottero è atterrato sul campo del Cupello ed ha  trasferito il calciatore al Santo Spirito. Anche il presidente del Fara San Martino è accorso in ospedale insieme ai genitori del ragazzo e all’allenatore. L’incidente ha tenuto l’intero ambiente con il fiato sospeso. Appresa la drammatica notizia dai suoi collaboratori, anche  il presidente del Comitato Abruzzo della Figc, il dottore Daniele Ortolano ha raggiunto Pescara. Il sindaco di San Salvo ,Tiziana Magnacca fuori città per motivi di lavoro ha contattato la squadra del Real San Salvo per avere notizie sull’accaduto. Il calciatore è stato sottoposto a lunghi e minuziosi controlli per valutare l’entità del trauma.In serata da Pescara sono arrivata notizie che inducono all’ottimismo. Il centrocampista resterà comunque sotto osservazione. 
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su