vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

E' on line dopo Sanremoinside il videoclip 'Unclear' del gruppo Fallingice

Più informazioni su

VASTO. Durante la settimana della 63a edizione del Festival di Sanremo è stato pubblicato il videoclip del brano dal titolo “Unclear” composto e interpretato dal trio FallingIce, la band alternative rock considerata erede dei Nirvana. Il videoclip – finanziato e prodotto da Spettacolab (www.spettacolab.com), la società italiana che offre servizi e supporto a cantanti e a gruppi musicali nella realizzazione di music video – è visibile cliccando il sito del trio che ha scelto di partecipare al programma televisivo Sanremoinside, in onda in concomitanza con la kermesse sanremese su oltre quaranta emittenti televisive in tutta Italia  con la traccia numero uno dell’album intitolato “Meatsuit”, distribuito in tutto il mondo.  Il soggetto del video nella parte narrativa è di Vincenzo Scardapane – titolare di Spettacolab – mentre la regia è curata da Fabrizio Trigari (http://www.aonemanband.it/), regista che ha all’attivo oltre trent’anni di lavoro nell’arti visive, avendo firmato la regia di tutti i video storici degli Afterhours, Bluvertigo, Francesco Renga, Almamegretta, Ginevra Di Marco, LaCrus. Il video “Unclear” dei FallingIce è stato girato a New York con attori statunitensi, mentre il playback dei FallingIce è stato registrato nel paesino di San Buono in provincia di Chieti, 1000 abitanti tra le colline abruzzesi. Un progetto glocal ossia che è già destinato ad essere un successo per la new generation. I FallingIce (www.fallingice.net) si sono formati nel 1999, e nel corso degli anni ha partecipato a diversi concerti e concorsi. Il grintoso terzetto, fondato dal cantante/chitarrista Vice, esordisce nel 2001, vincendo l’importante contest Coop For Music e scalando le classifiche di Vitaminic.com in Inghilterra, Germania e Stati Uniti grazie al bel singolo Another Day, caso più unico che raro per un gruppo rock italiano. Seguono ben sei anni di silenzio, rotto dall’EP Lymph che li riporta in auge per qualche tempo, prima di sparire di nuovo e riapparire magicamente, grazie all’intervento della UK Division (con la collaborazione di Tom Baker al mixaggio), con questo primo full length, intitolato Meatsuit: undici pezzi impregnati di rock vero, duro e puro, come raramente se ne sentono, da quando il rock non ha più diritto di cittadinanza se non è pop-, alternative-, punk-.  Another Day è una sintesi perfetta della musica dei Fallingice: l’incontro tra power ballad e rock aggressivo alla Foo Fighters. La chitarra regna incontrastata sempre e dovunque, ora intessendo melodie di cui è facile innamorarsi perdutamente, ora dettando riff sporchi e taglienti che poco lasciano ai sentimentalismi. Le due anime della band convivono magnificamente in pezzi come Unclear e Inner Confusion, in cui melodie inquiete e riffing sferzanti sono ben calibrati. In TooBored To Die ha invece il sopravvento il lato più duro della band: ne risulta un brano quasi metal, sulla cui falsariga si collocano anche Hands In Chains (che si concede però una maestosa apertura melodica verso la metà) e Breathing Machine. La voce graffiante di Vice è esattamente quella che ci si aspetta su questo genere di canzoni.  Cliccando su questo link potrete vedere il video della canzone: http://www.youtube.com/watch?v=1J4xt9iM6Lc

tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su