vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Accusato di aver tentato di uccidere la madre, viene messo alla prova

Più informazioni su

VASTO. La derubricazione del reato da tentato omicidio a lesioni aggravate e il riconoscimento di un comportamento diverso da vuole uccidere. Il giudice per i minori dell’Aquila ha disposto la messa in prova per un anno in un istituto della capitale per G.M. 17 anni, lo studente di origine albanese che l’estate scorsa dopo aver colpito con una coltellata alla gola la madre, si era allontanato da casa con un parente. L’accusa era piuttosto grave, tentato omicidio. Il giudice per i minori de L’Aquila ha accolto le richieste del difensore, l’avvocato Massimiliano Baccalà. Il legale ha convinto il magistrato che il ferimento della madre da parte del ragazzo era stato un incidente del tutto casuale e non voluto. Addirittura un eccesso di legittima difesa. Inoltre era stato lo stesso giovane a far soccorrere la donna raccontando tutto ai carabinieri. Considerata la fedina penale pulita del ragazzo i giudici hanno deciso di concedergli una chance. G.M. sarà quindi messo alla prova. Il giudice minorile ha ordinato un percorso di recupero e reinserimento sociale per il giovanissimo indagato. Per il momento il periodo di osservazione si terrà nello stesso istituto in cui il diciassettenne era stato trasferito subito dopo l’arresto.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su