vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Dal dramma ai festeggiamenti Marco Odorisio si riprende e lascia l'ospedale

Più informazioni su

CUPELLO- Marco Odorisio, 20 anni il centrocampista del Fara San Martino vittima domenica pomeriggio di un traumatico scontro di gioco nel corso dell’incontro Real San Salvo – Fara San Martino, sta meglio. Il ragazzo che ha riportato  un trauma cranico commotivo ha lasciato l’ospedale di Pescara nel quale era stato ricoverato subito dopo il drammatico incidente.” Abbiamo avuto davvero tanta paura. Fortunatamente ora Marco sta meglio. Certo il trauma è stato importante e la convalescenza sarà piuttosto lunga ma se penso ai terribili momenti seguiti allo scontro con l’avversario, non posso che essere sollevato”, dice Antonio Di Ienno, presidente della squadra neroverde. Il dirigente è stato molto vicino in questo periodo sia all’atleta che alla sua famiglia. “Fondamentale e prezioso si è rivelato l’intervento immediato dei soccorritori ed il trasporto in eliambulanza a Pescara. Voglio ringraziare tutti”, dice il presidente Di Ienno. L’infortunio, del tutto casuale, è avvenuto una settimana fa nella fase finale della gara giocata sul terreno neutro di Cupello. A pochi minuti dalla fine Marco Odorisio ha visto arrivare il pallone e ha cercato di colpirlo di testa proprio mentre un difensore del Real San Salvo tentava una rovesciata. Il piede del giocatore sansalvese ha colpito  il centrocampista alla nuca. Il ragazzo è caduto privo di sensi sul tappeto di gioco.” E’ stato terribile, comunque il peggio è passato”, dice Di Ienno.” Non vediamo l’ora di veder tornare Marco sul tappeto verde per gli allenamenti.

Paola Calvano  paolacalvano@vastoweb.com


Più informazioni su