vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Compagnia Teatrale Casalese “Ugo Zimarino” a Vasto

Più informazioni su

VASTO. La compagnia teatrale casalese “Ugo Zimarino”  il 2 marzo 2013 va in scena  con la commedia brillante in due atti  “…e mastre Giggine paghe”, presso il Politeama di Vasto, con inizio alle ore 20,30. La commedia teatrale dialettale è una parodia sul continuo capanilismo tra due paesi: Casalbordino e Pollutri. Il campanilismo  spesso sentito  come l’attaccamento alla propria città, ai suoi usi e alle sue tradizioni. La difesa di tali valori può talvolta determinare uno spirito di rivalità anche molto accesa con i centri vicini. Qualcuno interpreta il campanilismo in senso positivo, come difesa delle tradizioni, ma generalmente il campanilismo si manifesta nell’odiare o invidiare, spesso senza motivazione, gli usi dei “vicini di casa”, spesso simili tra loro, all’interno della stessa città si verifica anche tra quartieri. La trama  dello spettacolo, fatta di episodi burleschi sul tema, vuole essere una dichiarata presa in giro di questa pratica che non porta niente di buono.  Questi gli attori: Carlo Sallese  (il maggiordomo), Luigi Ferrante (il veditore di uccelli), Alessandra Bologna (la moglie), Emilia Moretta (la figlia), Giuseppe Vaccaro (il fidanzato di Pollutri), Jessica Del Re (la fornaia e la figlia Cristina), Viviana Siciliani (la baronessa), Cristian Del Monte (il barone), Domenico Gnagnarella (il baroncino), Ludovica Zimarino (Zazà).  Regia di Giovanni Tiberio, aiuto regia Maria Tieri, scenografie di Rosanna De Filippis, tecnico di scena Marco di Virgilio. Contributo di € 10,00 per sostenere i più bisognosi. 

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su