vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Mozione su 'ombrina mare' presentata dai Consiglieri dei Gruppi Consiliari di minoranza

Più informazioni su

VASTO. Riceviamo e pubblichiamo una mozione su “ombrina mare” presentata stamani dai Consiglieri dei Gruppi Consiliari di minoranza (Fratelli d’Italia, Il Popolo della Libertà, Progetto per Vasto, Fli, Udc, Rialzati Abruzzo e Vasto Giovani): “I sottoscritti Consiglieri comunali presentano la qui di seguito riportata mozione volta ad impegnare l’Amministrazione comunale in ordine a quanto in oggetto indicato. IL CONSIGLIO COMUNALE DI VASTO Premesso che: – la Società MEDOIL ha presentato presso il Ministero dello Sviluppo Economico istanza di concessione di coltivazione di idrocarburi in mare denominata OMBRINA in località costiera dell’Abruzzo e del Molise. Dall’analisi dettagliata del progetto sottoposto alle autorità competenti si evidenzia trattasi di un centro oli galleggiante per lo stoccaggio e la desolforazione sul posto del greggio estratto dai fondali marini con l’incenerimento di più tonnellate al giorno di materiale di scarto; – con provvedimento del 10.11.2010 gli Uffici ministeriali hanno già comunicato preavviso di rigetto nei confronti dell’istanza presentata dalla Società MEDOIL, alla luce del D.L. nà128/2010, Decreto Prestigiacomo; – le Commissioni VIA e VAS hanno però espresso parere favorevole alla realizzazione del progetto che vede l’installazione dell’impianto a circa 6 km dalla costa abruzzese e che quindi si paventa, a breve, la sua approvazione definitiva; – ciò mette in evidenza rischi e criticità per le acque marine ed i territori circostanti individuate quali “anomalie” della struttura “Ombrina 2” nel contesto internazionale energetico, emissioni atmosferiche, produzione di rifiuti, inquinamento acustico e luminoso, interazione con il paesaggio, qualità delle acque, interazioni sulle attività ittiche ed aumento del traffico navale; – la coltivazione così descritta ha durata di almeno 24 anni e contempla più pozzi di estrazione di gas da trasferire, per il tramite di 12 km di conduttura marina, presso il campo di raccolta già esistente a tale distanza; – il territorio del Comune di Vasto è interessato direttamente, nell’istanza di concessione in oggetto, per quanto attiene la totalità dell’area costiera in riferimento, connotata da una forte vocazione turistica ed ambientale in nome della quale l’Amministrazione comunale è opportuno avanzi osservazioni di contrarietà, considerando l’insistenza, sulla costa, di aree protette e SIC; – l’eventuale installazione dell’impianto avrà sicuramente un forte impatto sull’economia turistica a causa dell’elevato rischio per l’immagine della città, già faticosamente preservata, sotto l’aspetto ambientale; impegna – l’Amministrazione comunale e per essa il Sindaco ad adottare ogni possibile iniziativa volta a contrastare la realizzazione del progetto OMBRINA MARE in considerazione delle verificate criticità su esposte; – a partecipare attivamente ad ogni iniziativa promossa da enti territoriali sovraordinati al fine di promuovere azioni corali di contrasto al progetto; – ad inviare il presente documento di volontà politica corredato dalle motivazioni di criticità al Ministero dell’Ambiente, dei beni culturali e dello Sviluppo economico. I Consiglieri comunali”.
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su