vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tiziana Magnacca a Roma per l'Anci in rappresentanza delle 24 donne sindaco d'Abruzzo

Più informazioni su

SAN SALVO. Oggi il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, parteciperà a Roma a una serie di manifestazioni come unico rappresentante per l’Anci (Associazione nazionale Comuni d’Italia) delegazione Abruzzo, nella sua carica di pubblico amministratore di genere femminile.
Nella giornata della donna la Fondazione Nilde Iotti, presieduta dall’on.le Lidia Turco, ha organizzato un primo appuntamento alle ore 10 all’Altare della Patria dove verranno deposte una corona di alloro e mimosa sul Sacello del Milite Ignoto con la scritta “Italiane e nuove italiane per l’Italia”. Salire sull’Altare della Patria, simbolo della Repubblica, è un modo solenne per affermare la propria dignità di cittadine e la propria responsabilità verso il Paese, in quell’intreccio di diritti e doveri che è il nutrimento più prezioso della nostra democrazia.  Sarà l’occasione per celebrare le donne e il loro impegno nella famiglia, nel lavoro e nelle istituzioni. Un momento particolare sarà riservato quest’anno alle donne straniere che vivono qui in Italia dove si sono integrate rendendosi protagoniste in ogni campo del vivere civile tanto da essere giunte alla seconda generazione. La giornata romana del sindaco di San Salvo si concluderà con una visita al Museo dell’Emigrazione.
“In questo periodo di perdurante crisi economica – ha dichiarato Tiziana Magnacca, una delle 894 donne sindaco in Italia e delle 24 in Abruzzo – il mio primo pensiero è riservato alle famiglie e alle mogli e mamme che svolgono il loro impegno tra le mura domestiche e sui luoghi di lavoro. Crisi che mina i valori dell’esistenza e l’integrità dei nuclei familiari. Alle donne spetta il compito più difficile di mantenere unite le famiglie e di essere sostegno per i loro compagni di vita e per i loro figli. A queste donne, alle nostre mamme, voglio riservare il mio pensiero più affettuoso, in questo 8 marzo 2013”.
Il sindaco di San Salvo ha anche ricordato che nel suo messaggio pubblicato dall’Anci nazionale, in rappresentanza di tutte le donne sindaco in Abruzzo, ha ribadito “un condiviso e convinto no a tutte le violenze di cui sono fatte vittime le donne in particolare nell’ambito familiare e dalle persone che più di altri dovrebbero difenderle e amarle”.
L’agenzia Ansa riferisce che In Italia una donna su tre tra i 16 ei 70 anni è stata vittima nella sua vita dell’aggressività di un uomo. Sei milioni 743 mila quelle che hanno subito violenza fisica e sessuale, secondo gli ultimi dati Istat. E ogni anno vengono uccise in media 100 donne dal marito, dal fidanzato o da un ex. Quasi 700 mila donne, sempre dati Istat, hanno subito violenze ripetute dal partner e avevano figli al momento della violenza, e nel 62,4% dei casi i figli hanno assistito a uno o più episodi di violenza. Secondo l’Osservatorio nazionale sullo stalking, il 10% circa degli omicidi avvenuti in Italia dal 2002 al 2008 ha avuto come prologo atti di stalking, l’80% delle vittime è di sesso femminile e la durata media delle molestie insistenti è di circa un anno e mezzo.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

 

Più informazioni su