vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La forza di una donna che non si è arresa dopo aver subito tre rapine

Più informazioni su

VASTO. Tre rapine in otto mesi è il bilancio dei danni subiti dalla signora Luciana Vallese nel supermercato che ha gestito, in via Ciccarone a Vasto, dal 2008 a marzo del 2009. La donna ha abbandonato l’attività rinunciando al suo sogno di imprenditrice per continuare altrove come dipendente. Il motivo non è stato solo quelle delle rapine, ma ha contribuito notevolmente nella decisione. La prima rapina è avvenuta nel marzo 2008, la seconda ad agosto ed infine ad ottobre.

“Sono stata costretta ad assumere un uomo –ha spiegato la donna per contrastare i malviventi che avevano puntato gli occhi sul supermercato. Non è escluso infatti che i ladri abbiano preso di mira il negozio poiché a lavorare vi erano solo donne. Ho  proposto ad altri commercianti di rivolgerci alla vigilanza armata a pagamento, ma i costi erano troppo alti ed allora ho assunto una persona di sesso maschile. Ho anche parlato con il sindaco spiegando la gravità della situazione. Tante le promesse fatte ma finora non è cambiato nulla. Le forze dell’ordine non sono sufficienti ed i vigili urbani in giro non se ne vedono. Ormai  Vasto è cambiata. E’ pericolosa e sono in molti ad avere paura. Subire una rapina è uno shock che lascia il segno. Ho cercato di superare la paure e le ansie da sola, non mi sono rivolta ad uno specialista. Ma non è semplice. Quando sono a casa sola abbasso le tapparelle. Quando parlo con qualcuno mi guardo intorno, quando cammino per la strada mi volto per vedere chi c’è dietro. Per diverso tempo ho avuto paura di andare in garage, doveva accompagnarmi mio marito. Quando piove l’ansia e la paura crescono perché ricordo la pioggia della sera in cui è avvenuta una delle rapine. Luciana Vallese non è l’unica della sua famiglia ad aver subito danni all’attività. I ladri hanno rubato due auto dalla carrozzeria del marito, fortunatamente però sono state recuperate. Luciana Vallese non si è arresa, ha cercato di superare il trauma ed ha continuato a lavorare sempre in un supermercato dove i dipendenti sono in prevalenza donne.

paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su