vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Furti: arrestata una rumena e denunciati due uomini campani residenti in Abruzzo

Più informazioni su

ORTONA (CH) – Una rumena di 40 anni è stata arrestata, dai Carabinieri della Stazione di Fossacesia, dopo che aveva rubato tre tute ginniche all’interno del centro commerciale “Globo” di Rocca San Giovanni (CH). Gli uomini dell’Arma sono intervenuti a seguito della richiesta pervenuta al 112 da parte del personale addetto alla sicurezza del supermercato che aveva bloccato la donna mentre cercava di allontanarsi con la refurtiva. La 40enne infatti, utilizzando una tronchesina, aveva staccato le placche antitaccheggio poste sugli indumenti  e, dopo averli riposti nella borsa che portava al seguito, aveva cercato di allontanarsi. Arrestata con le accuse di furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata posta agli arresti domiciliari. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Ortona hanno invece denunciato in stato di libertà, con le accuse di concorso in furto aggravato, possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli e porto abusivo di armi, un 35enne ed un 20enne, entrambi campani ma di fatto domiciliati ad Ortona. I due, la scorsa notte, sono stati sorpresi da una gazzella dei carabinieri, impegnata in un servizio perlustrativo in orario notturno, subito dopo aver asportato delle grondaie di rame all’interno del parcheggio seminterrato del centro commerciale “IPER” ubicato in località Santa Liberata di Ortona. Gli uomini dell’Arma, che transitavano nei pressi del centro commerciale per effettuare i controlli di routine, hanno sorpreso i due malviventi che si stavano allontanando a bordo di una Volkswagen Golf. Nell’auto i carabinieri hanno recuperato, oltre a tre canali di rame della lunghezza di circa tre metri ciascuno, anche due tronchesine ed un coltello di genere proibito. E sempre nel centro commerciale “Iper” di Santa Liberata di Ortona i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, lo scorso giovedì, hanno denunciato, con le accuse di concorso in furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli, due donne di 28 e 49 anni del posto. A richiedere l’intervento degli uomini dell’Arma era stato il personale addetto alla sicurezza che aveva chiamato il 112. Le donne, infatti, erano state bloccate dagli addetti alla vigilanza mentre cercavano di allontanarsi con un telefono cellulare Samsung Galaxy, del valore di circa 400 euro, che avevano prelevato dall’interno di una vetrina dove l’apparecchio  era esposto. A Casalbordino, i Carabinieri della locale Stazione, hanno denunciato tre cittadini rumeni di 23, 24 e 29 anni trovati in possesso di varie parti di motore, tre autoradio, un impianto stereo per auto completo di amplificatore e casse, che erano stati asportati, lo scorso 4 Marzo, in una officina meccanica di Villalfonsina (CH). Sequestrati anche arnesi vari da scasso. I rumeni dovranno rispondere dei reati di ricettazione in concorso e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su