vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Edilizia in ginocchio: le associazioni di categoria lanciano sos e invocano rimedi

Più informazioni su

 
VASTO. Edilizia in ginocchio. Le associazioni di categoria lanciano un nuovo sos e invocano rimedi.  “E’ necessario rimettere in moto l’economia”, insistono i sindacati. “Senza un lavoro fisso e senza certezze per il futuro nessuno investe più su una casa”.  Nel comprensorio il 70% dei cantieri è fermo da mesi. L’economia del Vastese è in profonda recessione. Le imprese edili ancora iscritte a Edilcassa sono meno di 3mila. Due anni fa erano 8mila. E’ un dato che denuncia il collasso del settore. Ci sono imprese edili che nel 2010 avevano tre cantieri e sono state costrette a chiuderli tutti e 3. Il fatturato delle imprese che producono materiali edili è sceso del 25%. Come spesso accade nei momenti di crisi aumenta il lavoro nero e la guerra fra poveri. Il presente preoccupa, il futuro fa paura davanti ad un quadro economico che va sfilacciandosi. I cancelli chiusi mettono tristezza. Ma la soluzione appare una chimera. Spariscono anche gli impianti di lavorazione dei materiali per l’edilizia. Oltre a non avere lavoro molti imprenditori non riescono a riscuotere i crediti e le banche non aiutano. L’agonia delle costruzioni provoca la crisi dei comparti ad esso collegati, elettricisti, falegnami, impiantisti. Secondo l’ufficio studi dell’associazione Piccole imprese nel terzo trimestre 2012 il settore edile è stato il comparto artigiano più in sofferenza.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su