vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il presidente di Confindustria dichiara guerra agli inquinatori

Più informazioni su

LENTELLA. “E adesso la crociata a favore dell’ambiente la faccio io”.  Il presidente di Confindustria Chieti, Paolo Primavera annuncia la sua personale battaglia sul funzionamento dei depuratori e sulle condizioni delle reti fognarie. “Sono questi i veri problemi che andrebbero risolti per tutelare la salute della popolazione del Vastese. Ben vengano le battaglie su ipotetici rischi di esalazioni industriali. Intanto però non vedo nessuna levata di scudi in difesa del Trigno”, accusa l’industriale. “Perchè, visto che un primo allarme era stato lanciato a giugno 2012 nessuno è intervento?”, chiede Paolo Primavera. “In Abruzzo ci sono 1400 siti fluviali censiti e dichiarati inquinati. Questo lo dice il Wwf. Io chiedo, ci rendiamo conto dei danni che provocano alla salute e all’ambiente i fiumi-cloaca? Perchè gli ambientalisti del Vastese invece di accanirsi solo contro le industrie non puntano il dito contro chi sta distruggendo i fiumi?”.  Primavera stigmatizza il comportamento dei Comuni e della Provincia chiedendo di rendere conto ai residenti dei fondi della depurazione. “Noi paghiamo le tasse sulla depurazione. Dove vanno a finire i soldi?”. E infine. “Che aspettano i Comuni a proteggere i cittadini con opportune delibere?”.  Dopo la raffica di domande, Primavera annuncia l’intenzione di presentare in Procura un dossier sullo stato di salute dei fiumi e il funzionamento dei depuratori.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su