vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Evento mondiale di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici

Più informazioni su

LANCIANO. Il 23 marzo torna la più grande mobilitazione globale contro il cambiamento climatico promossa dal WWF. Sono previsti eventi in tutto il mondo per celebrare e attendere la spettacolare ora di buio planetaria che dalle 20.30 spegnerà monumenti e luoghi simbolo in migliaia di città del mondo.

Nel 2012 hanno partecipato due miliardi di persone in 7000 città e 152 Paesi del mondo, oggi già 150 Comuni italiani hanno confermato l’adesione. Tra i Comuni della Provincia di Chieti parteciperanno: Vasto che spegnerà il Castello Caldoresco, Fossacesia l’Abbazia di San Giovanni in Venere, Ortonail Castello Aragonese. Maggiori informazioni sugli eventi nazionali in
www.wwf.it/oradellaterra

Anche il Comune di Lanciano, come nelle passate edizioni, ha aderito all’evento, impegnandosi a spegnere le luci di Piazza Plebiscito, della Torre Civica, del Monumento ai Caduti e del Municipio. Ma per andare “oltre l’ora” dimostrando il suo impegno e la sua sensibilità per queste tematiche,
ha voluto organizzare, insieme all’Associazione WWF Zona Frentana e Costa Teatina, anche il Convegno dal titolo “UNA SFIDA PER IL FUTURO: NO AL
PETROLIO, SI ALLE RINNOVABILI”, che si terrà venerd’ 22 marzo, ore 18.00, presso il Palazzo degli Studi, in Corso Trento e Trieste a Lanciano.
Dichiara Ines Palena, Presidente dell’Associazione locale WWF: “Il convegno si propone di approfondire la tematica dell’approvvigionamento energetico, con un occhio puntato sulla situazione abruzzese, in cui la contrapposizione tra vecchie e nuove fonti energetiche si fa sempre più evidente. Sarà l’occasione per parlare della Mega piattaforma petrolifesa Ombrina Mare e del centro oli galleggiante a pochi km dallacosta dei trbocchi, della mobilitazione che sta nascendo per contrastarla. Verranno mostrati gli scenari di rischio, anche legati alla sismicità indotta dalle perforazioni, oltre che i possibili impatti ambientali e, non per ultimi, economici, legati a questo devastante intervento. Infine, focalizzerà lo sguardo verso la strategia energetica nazionale, da quella adottata “in extremis” dal governo Monti- Passera (approvata il 14 marzo), in cui la nostra Regione viene chiaramente indicata come uno dei distretti petroliferi nazionali, a quela da noi auspicata, basata sulle nuove energie pulite, da usare in maggiore eficienza e risparmio, che ci traghetterebbe verso un futuro più sostenibile ed economicamente all’avanguardia”.

Prosegue la Palena: “La sera del 23 marzo, invece, festeggeremo insieme l’Ora della Terra a Lanciano ritrovandoci alle 20.20 in Piazza Plebiscito per immortalare lo spegnimento delle luci, proseguendo con una cena a lume di candela presso l’Enoteca Corvo Torvo, in Via Corso Roma. Un’occasione per trascorrere qualche ora in piacevole compagnia, assaporando piatti gustosi
nell’atmosfera calda e accogliente offerta da questo rinomato locale di
Lanciano”. La prenotazione è obbligatoria.

tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su