vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Settimana decisiva per l'omicidio di Michela Strever, la pensionata derubata e soffocata

Più informazioni su

VASTO. Il sostituto procuratore della Repubblica Giancarlo Ciani nei giorni scorsi ha interrogato a lungo nel carcere di Vasto Hamid Maataoui, l’uomo di origine marocchina che ha ammesso di avere ucciso la mattina del 19 dicembre 2012 Michela Strever, 78 anni. 
L’interrogatorio si è svolto alla presenza del legale del nord africano, l’avvocato Nicola Artese. Il contenuto del colloquio è coperto dal più stretto riserbo. Il magistrato ha fatto moltissime domande Maataoui cercando di scoprire il movente dell’omicidio, se e in caso affermativo quante persone aiutarono Hamid e come fece l’uomo ad entrare nella casa della vittima.
Nei prossimi giorni è probabile che il pm ascolti ancora anche Antonio Strever, il fratello della pensionata uccisa. L’uomo per il momento resta indagato. “E’ un atto dovuto”, assicura il suo legale, l’avvocato Arnaldo Tascione. Nonostante ci sia un reo confesso restano da chiarire ancora molti particolari. Per questo l’inchiesta è avvolta dal riserbo.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su