vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Declassazione del Trigno, il Wwf presenta un esposto alla Magistratura

Più informazioni su

VASTO. Il Trigno sta male, ma non da gennaio 2013. La patologia che ha portato alla declassazione delle acque del fiume che segna il confine fra Abruzzo e Molise risale ad un anno fa.
A rivelarlo è stato questa mattina il responsabile regionale del WWF ,Augusto De Sanctis nel corso di una conferenza stampa indetta per annunciare la presentazione di un esposto alle Procure di Vasto e Larino e alle numerose autorità competenti, non esclusa la Commissione europea.
Nel documento denuncia il Wwf chiede di sapere chi ha fatto ammalare il fiume e cosa è accaduto dal momento in cui l’Arta ha individuato parametri preoccupanti al giorno in cui l’acqua è stata declassificata e quindi definita non idonea all’uso umano. 
“Premesso che il fiume deve guarire perché lo impone la legge europea , è quanto meno singolare che dopo la dichiarazione d’emergenza della Regione datata 2010 e l’individuazione di salmonella a gennaio 2012 il fiume non sia diventato un sorvegliato speciale”, afferma il Wwf. E ancora. “La salmonella è stata individuata durante l’estate 2012, a ottobre si sono aggiunti i fenoli. La declassazione ordinata dal Sina su indicazione dell’Arta è arrivata a gennaio 2013. Cosa è accaduto in questo lasso di tempo? Chi di dovere ha adottato tutti i provvedimenti necessari a tutelare la salute?”. 
I quesiti posti dagli ambientalisti sono numerosi. “Noi non facciamo gli inquisitori. Chiediamo solo che le autorità preposte individuino eventuali responsabili di questa drammatica situazione”.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su