vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

E' 1-1 con l'Altinrocca: "Lottare fino al 28 senza fare conti"

Più informazioni su

VASTO. E’ 1-1 tra Vasto Marina ed Altinrocca nella quart’ultima del campionato 2012/2013 di Eccellenza abruzzese. Parte arrembante la formazione vastese che cerca di replicare il successo dell’andata per 4-2. Al 6′ è subito goal: Fonseca cambia gioco da sinistra a destra, serve Riella che crossa al centro e Rossi Finarelli riesce a trovare la deviazione vincente. Era da diverse settimane che il bomber vastese non trovava più la strada del goal. Esplode l’esultanza vastese. Ancora Vasto Marina al 10′ con Rossi Finarelli che si ritrova a tu per tu con il portiere Bersan bravo a chiudere gli spazi e negargli la gioia del raddoppio. Al 21′ calcio d’angolo per l’Altinrocca, cross e mischia in area sulla quale l’arbitro decreta fallo in attacco. Veementi proteste degli ospiti per un fallo di mano. Ci prova direttamente su corner l’Altinrocca, smanaccia Bruno in angolo e si salva il Vasto Marina. Ospiti più pericolosi nella fase centrale del primo tempo con D’Onofrio e compagni che perdono spesso palla e non riescono ad imporre il loro gioco. Al 43′ Nuzzaci libera dentro l’area di rigore Fonseca ma il tiro è troppo svirgolato.  Nella ripresa Al 7′ subito punizione per l’Altinrocca con i padroni di casa che si rifugiano in corner su azione di Ciampoli e Contestabile. Al 19′ il pareggio dell’Altinrocca: Giangiulio fa sua la palla e si porta sul fondo dalla sinistra crossa al centro, alcune deviazioni in un batti e ribatti con la palla che finisce sui piedi di D’Antonio che con un bel goal in rovesciata sigla l’1-1. Intanto girandola di sostituzioni per il Vasto Marina con Piermattei, Di Nardo e Stivaletta che prendono il posto di Nuzzaci, Rossi Finarelli e D’Alessandro. Al 36′ buona azione di Battista che prende palla a centrocampo, se ne va sulla sinistra si porta la palla all’altezza della linea di fondo e crossa al centro per Di Nardo che riesce a colpire troppo flebilmente la palla per poter impensierire il numero uno Bersan. Passano pochi minuti e arriva il cartellino rosso per Battista che reagisce ad un fallo e deve abbandonare il campo lasciando in inferiorità numerica i suoi. Al 43′ ci prova ancora Fonseca che, forse peccando un pò di egoismo, tira da fuori area dopo una bella azione personale ma manda il pallone alto sopra la traversa. Cinque minuti di recupero in cui non accade nulla di rilevante se non ultima sostituzione dell’Altinrocca che dopo l’ingresso di Schieda fa entrare anche Vicentini. Termina 1-1 tra Vasto Marina e Altinrocca. La salvezza non è ancora conquistata e la compagine vastese dovrà vedersela nella prossima partita con la Rosetana.
“Baldini qui a Vasto non si è andati oltre il pareggio. Per l’Altinrocca un punto in più o due punti persi?”. “Bella domanda. Un punto che comunque dà alla squadra la consapevolezza di potersela lottare per altre tre partite in modo più convincente e sicuro. Se dovessimo guardare alla partita potrebbero essere 2 punti in meno ma la cosa che mi è piaciuta di più è che sia me che tutto il gruppo abbiamo cercato di non accontentarci, anche dopo il pareggio. La squadra ha creduto nei concetti che stiamo cercando di imprimere e il pareggio può dare solo morale”. “Importante anche in vista dei prossimi scontri che serviranno per agguantare la salvezza”. “Si noi ora abbiamo altre due partite importanti con Alba Adriatica e Ortona, altri due scontri diretti e la consapevolezza di esser riusciti qua, più che prendendo il punto con la prestazione dà più morale. Non deve però essere un episodio sporadico ma un punto di partenza per poterlo mantenere e migliorare addirittura”. “Non era facile mantenere la calma, servivano i punti, tanto che in campo son stati molti i momenti di nervosismo”. “Sì la partita in sè lo portava un pizzico di tensione agonistica. La cosa più importante ripeto è che forse è la prima volta che ci troviamo in svantaggio e siamo riusciti a riacciuffare il pareggio e qui, su un campo, dove potevamo solo perdere da come si erano messe le cose inizialmente, visto che noi dopo il loro vantaggio stavamo andando verso un tunnel e i vastesi verso la salvezza che poteva stimolare di più”.
“Di Nardo un punto che forse non serve nè a voi nè a loro visto che entrambe dovete cercare prima possibile altri punti salvezza”. “Un punto che lascia tutto aperto. Continua ad esserci l’equilibrio che c’è sempre stato. Siamo diverse squadre nel giro di 2/3 punti. Penso che l’ultima giornata sarà decisiva. Oggi, non so gli altri risultati, ma credo che siamo ancora tutte lì. Non possiamo avere cali di concentrazione e dobbiamo cercare di ottenere punti sia a Roseto che qui in casa contro Civitella Roveto fino all’ultima senza fare troppi conti”. “Rientrato in campo dopo un lungo periodo di assenza. Hai avuto anche una buona occasione per poter far goal creata da Battista ma hai calciato piano. Si può considerare comunque un rientro positivo al di là di questo episodio?”. “Positivo se avessi fatto goal ma non è stato così è capitato sul piede sbagliato che è il sinistro e speriamo ora sui tre punti di domenica prossima”. “Subito dopo una espulsione pesante quella di Battista che vi ha lasciato in 10 e che ha peggiorato un pò le cose in una partita già molto tesa, visti i tanti episodi in cui era palese il nervosismo”. “Marco si era innervosito per un fallo subito in precedenza e purtroppo c’è stata questa reazione. In dieci abbiamo sofferto un pò negli ultimi minuti ma va bene così”.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su