vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Como, va in scena l'assalto "gemello" al portavalori della A14

Più informazioni su

VASTO. Ore 9, Far West sull’autostrada A9. Assalto ad un furgone portavalori. 
Una banda formata da dieci persone armate di kalashnikov ha rapinato 10 milioni di euro dopo aver incendiato un trattore per bloccare il traffico. I malviventi hanno lanciato chiodi sull’asfalto per evitare l’inseguimento e si sono dileguati a bordo di due potenti autovetture. 
Sembra il racconto dell’assalto al portavalori della società Aquila fatto a dicembre sulla A14. La dinamica, le armi, i chiodi e le modalità di  intervento e fuga sono identiche all’assalto abruzzese. Identico anche l’accento di uno dei malviventi: pugliese.
E in effetti le indagini dei corpi speciali di polizia che indagano sulla rapina vastese portano in Puglia. Oltre ai due presunti basisti sansalvesi (che negano le accuse) il resto della banda secondo gli investigatori proviene dal Brindisino. Sono diciotto gli indagati. 
In mancanza di prove inconfutabili nessuno di loro al momento è finito i carcere. Nel frattempo i titolari della società Aquila non sono ancora tornati in possesso del furgone necessario per lavorare. Pare siano necessarie nuove importanti verifiche. Dopo quello che è accaduto oggi sulla A9 non sono escluse perizie comparate.
paolacalvano@vastoweb.com    

Più informazioni su