vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Prostituzione: rischio confisca per le case affittate alle squillo

Più informazioni su

SAN SALVO. Errare è umano, perseverare è diabolico. Il Comune di San Salvo non ha nessuna intenzione di tollerare chi persevera nell’illegalità e negli abusi. 
Rischiano tre anni di carcere e la confisca della casa i proprietari degli appartamenti della riviera che vengono affittati per incontri a luci rosse. In altre regioni la magistratura ha già emesso le prime sentenze. 
La polizia municipale qualche giorno fa grazie alla segnalazione di alcuni cittadini esasperati ha scoperto nuove alcove. I titolari saranno segnalati all’autorità giudiziaria per favoreggiamento. L’amministrazione comunale intende scoraggiare con ogni mezzo il fenomeno e ridare alla riviera la dignità che merita. 
Grande è anche l’impegno della polizia e dei carabinieri ringraziati per questo più volte dal sindaco Tiziana Magnacca. E al pari dei  proprietari delle alcove anche le agenzie che hanno redatto il contratto di locazione rischiano grosso. L’operazione delle forze dell’ordine prosegue e non è detto che non porti a nuovi clamorosi risvolti. 
Non sarebbe la prima volta. Già nel 2006 la polizia di Vasto scoprì una banda dedita allo sfruttamento della prostituzione tra Vasto e San Salvo. Quattro persone che gestivano l’attività di sette appartamenti finirono in carcere. 
paolacalvano@vastoweb.com 

Più informazioni su