vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Valentina D'Adamo racconta la tre giorni di gare di Di Fabio

Più informazioni su

VASTO. Giornate ricche di emozioni e soddisfazioni per gli atleti vastesi Nicolangelo Di Fabio e Fabien Marciano ai Campionati Italiani Assoluti svoltisi a Riccione. A raccontare le giornate intense sia dal punto di vista dello sforzo e concentrazione dei ragazzi impegnati nelle gare che della gioia e orgoglio è la portavoce Valentina D’Adamo:
“Finalmente è arrivato il risultato tanto sperato per tutta la durata dei Campionati Italiani Assoluti di Nuoto di Riccione: Nicolangelo Di Fabio, il 13 Aprile, è riuscito ad ottenere il pass per gli Europei Juniores di Poznan (Polonia) che si svolgeranno dal 10 al 14 Luglio. Il tempo limite nei 200 SL per poter indossare la maglia azzurra in occasione di questo importante evento della stagione, era 1’51”40 e Nicolangelo è riuscito a centrare l’impresa sul filo del rasoio, durante la finale B, svoltasi nel pomeriggio dell’ultima giornata di gare, fermando il cronometro a 1’50”52 e concludendo la gara in seconda posizione. Grande è stata la gioia e la soddisfazione del giovane nuotatore, che nei giorni precedenti non era riuscito ad esprimere pienamente il suo potenziale, mettendo in dubbio la sua partecipazione al Campionato Europeo. Grande festa per lui da parte dei suoi compagni di classe, che per l’occasione hanno organizzato una trasferta a Riccione  e hanno invaso le tribune dello stadio del nuoto per sostenere il loro beniamino. Ma la soddisfazione più grande è sicuramente  per il tecnico Domenico D’Adamo, che è riuscito a portare il suo atleta nelle migliori condizioni possibili e in uno stato di forma fisica ottimale, tale da permettergli di raggiungere l’obiettivo tanto sperato e sofferto. 
Il primo giorno di gare era iniziato lentamente e con poca convinzione: nella 5^ batteria dei 100 SL, Nicolangelo si è limitato a concludere la gara in 51”45, senza riuscire ad ottenere una delle due finali previste nel pomeriggio, né tantomeno il tempo limite per gli Europei. Nella seconda giornata di gare, non erano previste gare individuali per lui, ma solo la partecipazione alla staffetta 4X200 SL presentata dal Team Lombardia (squadra A) nella quale ha avuto il piacere di “passare il testimone” a Filippo Magnini: la responsabilità del suo ruolo e la presenza di un ex campione del mondo nella sua squadra, lo ha sicuramente galvanizzato e gli ha permesso di fare una prestazione di altissimo livello tecnico, concludendo la sua frazione  in 1’49”34. Purtroppo il contributo notevole di Nicolangelo non è bastato per far vincere la sua squadra (Berardi, Di Fabio, Magnini, Iacobini), che si è dovuta accontentare del secondo posto, preceduti dal C.C. Aniene, per soli 17 centesimi, fermando il cronometro a 7’19”02.
La terza giornata di gare è stata inevitabilmente compromessa dalla stanchezza che la prestazione del giorno precedente aveva provocato, per cui le aspettative non sono state confermate: in mattinata ha nuotato la 3^ batteria dei 400 SL in 3’58”53, che gli ha permesso l’accesso alla finale B, nella quale però non è riuscito a migliorarsi, fermando il cronometro a 4’00”29 e concludendo in 6^ posizione. Questa controprestazione, non ha scalfito assolutamente la sicurezza di Nicolangelo e del suo tecnico, che non si sono fatti influenzare negativamente da questo risultato poco soddisfacente, ma l’atleta si è caricato maggiormente per concludere il Campionato con la prestazione da lui e da tutti desiderata, confermando e dimostrando di meritarsi la convocazione in nazionale giovanile. Ed è stato proprio così: nella quinta e ultima giornata di gare è stato conquistato l’accesso alla finale B dei 200 Stile Libero, finale nella quale finalmente è arrivato il tempo limite”.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su