vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Di Viesti: emozioni, soddisfazioni e rimpianti

Più informazioni su

VASTO. E’ stata anche quest’anno una delle protagoniste del campionato di serie C femminile di calcio. Martina Di Viesti, “bomber” come la chiamano gli amici, è una ragazza piena di grinta che porta in campo ogni domenica e capace di trasmettere energia alle compagne che ha accanto. Nonostante alcune difficoltà nella stagione appena finita, non ha mai mollato e si è sempre messa al servizio delle compagne, del mister e delle squadra. Ci facciamo raccontare da lei quest’annata, le sue soddisfazioni, rimpianti e l’ultima partita di domenica contro il Palmoli:
“Domenica abbiamo concluso questa stagione con un pareggio fuori casa a Palmoli. E’ finita 0-0 e per fortuna per noi senza aver preso nessuna ammonizione ed espulsione. Questo era fondamentale poiché eravamo prime nella classifica della coppa disciplina. Siamo infatti riuscite ad arrivare a questo traguardo aggiudicandoci il premio disciplina e permettendo così alla nostra società di non dover pagare buona parte della quota di iscrizione al prossimo campionato. La società stessa è rimasta molto soddisfatta per questo traguardo perché comunque ci fa onore, anche se dal lato dei risultati non si può dire la stessa cosa poiché per noi quella di quest’anno è stata una stagione molto sacrificata e altalenante. Per la precisione abbiamo concluso il tutto posizionandoci al quinto posto dietro ad Hatria, Palmoli, Giulianova e Ortona. A quest’ultima in particolare voglio fare i miei complimenti poiché è riuscita a vincere il campionato e a fare il salto di categoria in A2. Tornando alla partita di domenica con il Palmoli, per quanto riguarda la formazione, siamo partite con Vitelli tra i pali, in difesa Napolitano, Tumini, Sasso e Vitelli Daniela (fuori Melissa Nozzi per problemi muscolari),a centrocampo Di Francesco, me, Minicucci e Malatesta, in attacco infine Mazzatenta e Tiberio. Le sostituzioni ci sono state tutte nel secondo tempo in particolare Di Foglio per Tiberio e Ronzitti per Minicucci. In sostanza è stata una partita dove è prevalsa la fisicità in particolare. Le occasioni da goal ci sono state da entrambe le compagini ma nessuna è mai riuscita a trasformarle in goal. A prescindere dal risultato il mister è rimasto molto soddisfatto da noi ragazze per la prestazione, perché ci abbiamo messo la giusta grinta,il giusto orgoglio e la giusta voglia di voler far bene, cosa che è venuta a mancare dalla maggior parte di noi in gran parte delle partite giocate in questo campionato. Infatti se così non fosse stato adesso sicuramente starei parlando di un terzo, di un secondo posto e perché no anche di un primo ahahahaha (sorride ndr) … per il resto però siamo comunque contente perché in ogni caso siamo sempre rimaste unite come squadra anche dopo i risultati negativi e questa alla fine è la cosa più importante per un gruppo. A livello personale non sono molto soddisfatta invece del mio rendimento poiché conosco le mie capacità e so benissimo che in questo campionato non ho potuto esprimerle a pieno, non perché non ci fosse la voglia anzi, molte partite sono andata a giocarle anche con una gamba sola, ma semplicemente perché ho combattuto dall’ inizio alla fine con problemi muscolari che tutt’ora sto cercando di guarire. Che dire.. Adesso ci mancano due partite di semifinale di Coppa Abruzzo, una questa domenica fuori casa a Torre dei Passeri contro la Torrese e l’altra contro l’Ortona. Se vinciamo questo triangolare ci aspetta la finale il 05 maggio in campo neutro. Speriamo bene. Colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta il presidente, tutta la società, il mister e tutto lo staff perché anche quest’anno ci hanno permesso di poter praticare non tanto uno sport, ma una vera e propria passione per noi e senza di loro tutto questo non sarebbe stato ancora una volta possibile”.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su