vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pilkington: incontro tra azienda e sindacati per discutere sul Premio di Partecipazione

Più informazioni su

VASTO. Nella mattinata del 19.04.2013 presso l’Associazione Industriali di Vasto e nel pomeriggio presso la sede della Pilkington-Nsg di San Salvo si sono incontrate le OOSS di Femca Cisl, Filctem Cgil e Uiltec Uil unitamente alla propria Rsu e i rappresentanti della Nsg-Pilkington per discutere sul rinnovo del Premio di Partecipazione (PdP) scaduto il 31.03.2012. Il momento difficile che attraversa l’economia europea e la crisi dell’auto coinvolge fortemente anche le aziende del nostro territorio e in particolare la Pilkington-Nsg. 
Tale consapevolezza ha portato tutto il movimento sindacale unitamente ai lavoratori a dimostrare senso di responsabilità accettando la mancata erogazione del PdP dell’ultimo anno e sottoscrivendo accordi tesi al rilancio della competitività del sito di San Salvo. 
Dopo che il senso di responsabilità ha portato a condividere la non erogazione del PdP, i lavoratori, la Rsu e le OOSS chiedono che la costruzione del nuovo PdP, che sarà valido per i prossimi tre anni, debba essere supportata da parametri percorribili e verificabili, che siano in grado di tenere in considerazione sia i risultati del gruppo in generale che in particolare i risultati di San Salvo.
Nel confronto tenuto, l’azienda sulla prima parte del PdP riguardante gli strumenti per raggiungere gli obiettivi che dovremo ancora concordare, ha dato delle disponibilità di aperture alle nostre richieste, che hanno tenuto conto anche dei suggerimenti e delle indicazioni, venute fuori dalle assemblee.
Nello stesso tempo, però, sui punti riguardanti l’erogazione della quota legata alla presenza, l’azienda è rimasta ferma sulla propria posizione, ribadendo ancora una volta che l’usufruire dei “diritti” non consente la maturazione piena della stessa. Inoltre l’azienda ha ribadito di voler cancellare definitivamente la quota relativa all’accantonamento del 5% riguardante i prossimi rinnovi di PdP.
Le OOSS di Femca Cisl, Filctem Cgil e Uiltec Uil pur considerando l’apertura dell’azienda sulla prima parte del PdP la ritengono ancora insoddisfacente, esprimono un giudizio fortemente negativo relativo alla chiusura espressa sui punti dei “diritti” e su quella della quota di consolidamento poiché riteniamo essi punti qualificanti per il rinnovo del PdP.
Il prossimo incontro è fissato c/o l’Associazione Industriali per il giorno 29.04.2013 e per tale data invitiamo l’azienda a rivedere la propria posizione e nel frattempo chiediamo il sostegno di tutti i lavoratori rispetto a questa difficile e complicata vertenza.
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su