vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Uccise la madre. Assolto perchè incapace di intendere e volere

Più informazioni su

LANCIANO. La sentenza è di quelle destinate a far discutere. Il Gup Massimo Canosa ha deciso il non luogo a procedere nei confronti di Antonio Carmine Salvatore, 74 anni, l’uomo arrestato il 4 febbraio 2012 dopo la morte della madre. 
L’anziana donna, Elda Tiberio, 93 anni venne colpita con un pugno in pieno volto. A seguito del colpo l’anziana perse l’equilibrio e cadde. Nonostante i soccorsi e l’immediato ricovero in ospedale la pensionata morì. 
Salvatore venne arrestato subito dopo e sottoposto a perizia psichiatrica. E sono stati proprio i periti che hanno esaminato l’indagato a stabilire la non imputabilità del settantaquattrenne. Salvatore, a causa della sua imprevedibile e possibile pericolosità sociale da più di un anno è in cura presso un istituto. 
Gli investigatori nel ricostruire la tragica vicenda hanno scoperto che picchiò la mamma perché non voleva mangiare. Una reazione violenta che conferma l’incapacità di intendere dell’uomo. L’assoluzione abbassa il sipario sulla vicenda.
paolacalvano@vastoweb.com   

Più informazioni su