vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Giudice di pace: "Casalbordino ha fatto richiesta per mantenere il servizio"

Più informazioni su

CASALBORDINO. Premesso che l’Ufficio del Giudice di pace di Casalbordino, unitamente ai Giudici di pace di Gissi e Castiglione Messer Marino, sono stati soppressi ed assegnati al nuovo giudice di pace di Vasto (L’art. 3, comma 2, d. lgs n.156/2012, sopprime moltissimi presidi giudiziari sul territorio nazionale) il comune di Casalbordino con  la giunta n.49 del 24 aprile scorso ha inteso mantenere il servizio con la presenza di tale figura professionale e giuridica. 
Nell’assunzione dell’incarico, il comune, deve garantire gli oneri economici con il mantenimento del distretto giudiziario, assumersi gli impegni relativi alle spese, al funzionamento e erogazione del servizio giudiziario. La pianta organica, del personale amministrativo deve essere coperta con il personale dell’Ente locale appartenente a profili professionali equipollenti a quelli previsti per l’amministrazione giudiziaria. 
“Siamo e saremo fortemente contrari alla soppressione dell’Ufficio del Giudice di Pace di Casalbordino e per questo ci siamo attivati da tempo per il suo mantenimento” ha dichiarato il Sindaco Remo Bello. Il vicesindaco Vincenzo Cocchino aggiunge: “Si tratta infatti di un presidio di legalità per tutti i cittadini della neonata Unione dei Miracoli, (unione dei comuni di Casalbordino, Scerni, Pollutri e Villalfonsina) che altrimenti sarebbero costretti a gravi disagi, costringendo i cittadini a recarsi nel comune di Vasto per esercitare la tutela dei propri diritti in sede sia penale sia civile, comprese le frequenti opposizioni a sanzioni amministrative del codice della strada“.
La richiesta di mantenimento è stata inviata al Ministero di Giustizia nei tempi giusti, sicuramente, vista la copertura, il distretto dovrebbe continuare il servizio giudiziario.  
tizianasmargiassi@vastoweb.com 

Più informazioni su