vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

I balneatori vincono la battaglia legale al TAR

Più informazioni su

CASALBORDINO. Tuoni, fulmini e saette. La bella stagione continua a giocare a nascondino con le nuvole. L’umore degli operatori balneari è nero come il cielo. Non tutti però. Sul lido di Casalbordino il barometro dell’umore dei balneatori punta al bello dopo la sentenza del Tar di Pescara. L’avvocato Marco Fanghella spiega perchè. “I giudici del Tribunale amministrativo hanno disposto la sospensiva delle modifiche al piano demaniale decise dalla giunta guidata da Remo Bello”, fa sapere il legale. “Il Comune non può incidere con effetto retroattivo sulle concessioni concesse dalla precedente amministrazione”. E’quanto dispone il dispositivo notificato agli operatori ricorrenti. I balneatori tirano un sospiro di sollievo.
La lunga querelle sull’aggiudicazione di 5 concessioni va avanti da 6 anni. La procedura penale è stata archiviata. “Ma l’amministrazione Bello ha continuato a non condividere questo piano”, dice l’avvocato Fanghella. “A dicembre 2012 c’è stata la rivisitazione e modifica del piano demaniale. La durata delle concessioni da annuale è diventata stagionale. I balneatori pur avendo pagato la concessione annuale avrebbero dovuto rimuovere le strutture”, racconta l’avvocato. Non solo. “Il Comune ha fatto sapere agli operatori che la delibera imponeva l’ultimazione delle strutture entro l’estate dl 2013. In caso contrario sarebbero decadute. Il provvedimento è stato impugnato e il 9 maggio i giudici del Tar d’Abruzzo, sezione staccata di Pescara hanno dato ragione ai balneatori sospendendo i nuovi provvedimenti del sindaco Bello”. A questo punto la stagione può iniziare. Peccato che manca il sole!   
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su