vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Donne ferite durante il Giro d'Italia: parte l'inchiesta

Più informazioni su

SAN SALVO. La macchina della giustizia di è messa in moto. Forze dell’ordine e magistrati vogliono verificare se l’incidente che ha coinvolto due spettatrici poteva essere evitato e se in quanto accaduto sono ravvisabili eventuali responsabilità. Nel frattempo si è aperta la caccia ai corridori che cadendo hanno provocato l’incidente. La notizia è stata confermata ieri sera dall’ansa:
“Si dovranno visionare i filmati della corsa per individuare il corridore del Giro d’Italia che venerdì mattina scorso ha investito e ferito due donne con una testata, nei pressi della Rotonda degli Alpini a San Salvo. Entrambe erano posizionate su un marciapiede per assistere al passaggio della carovana nella settima tappa San Salvo-Pescara. Ora si sono rivolte agli avvocati Elio e Federica Rocchio e Mariagrazia Tana per risalire al ciclista e alla squadra per chiedere i danni in sede civile per lesioni colpose. Attualmente una delle due donne, L.G. 51 anni, è ricoverata in prognosi riservata nell’ospedale ’ San Pio da Pietrelcinà nel reparto di chirurgia dove le hanno asportato la milza oltre ad avere riportato lesioni al fegato, l’altra spettatrice ha invece subito la distorsione della caviglia. «Stiamo cercando – ha spiegato l’avvocato Tana – con l’ ausilio della polizia stradale, e i loro colleghi al seguito al Giro, di individuare il corridore che sbandando ha colpito con la testa e con tanto di casco la donna ricoverata in ospedale. Stiamo cercando anche di visionare eventuali filmati amatoriali». I primi ad assistere le due donne, secondo quanto appreso da fonti locali, sono stati i sanitari dell’ambulanza al seguito della corsa rosa che poi hanno chiesto l’intervento dei volontari della Protezione civile di San Salvo. (ANSA)”. 
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su