vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Ho rovinato la mia vita per il gioco", una testimonianza

Più informazioni su

VASTO. Ho rovinato la mia vita per il gioco. Ha raccontarlo è un uomo che vive e lavora a Vasto e che da quasi cinque anni non riesce a smettere di giocare.

 “Tutto è iniziato per caso-ha raccontato l’uomo- la prima volta che mi sono avvicinato ad una macchinetta slot machine è stato per semplice curiosità, ma da quel momento non sono più riuscito a smettere. Ho vinto diverse volte –ha continuato- ma ho perso tutto quello che avevo, la famiglia, la casa, i risparmi ed il lavoro.

Mia moglie prima ha tentato di aiutarmi a smettere ed ha cercato di pagare le spese che non avevo saldato, usandoque i soldi per giocare, ma poi quando sono stato licenziato ed ho continuato a giocare sono stato messo alla porta.

Sarei potuto tornare a casa solo ad una condizione, smettere di giocare. Impossibile però riuscire a rispettare questa condizione poiché il gioco è come la tossicodipendenza, è difficilissimo smettere ma soprattutto è difficile convincersi di voler smettere.

Quando si entra in un locale dove ci sono le macchinette il richiamo è troppo forte, anche se in tasca ho una sola banconote e sai bene che se spenderai quei soldi non potrai fare la spesa, il primo pensiero è gioco. Certo mi manca la mia famiglia, mi rendo conto di aver sbagliato ma non riesco a smettere. Ora vivo con un parente che mi ha concesso ospitalità, lavoro saltuariamente e non appena ho dei soldi corro a giocare”.

paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su