vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

M5S "Un nostro attivista invitato ad un appuntamento è stato aggredito"

Più informazioni su

SAN SALVO. Da giorni in città si parlava della vicenda con sgomento e preoccupazione. I carabinieri hanno sempre smentito di avere ricevuto denunce. Questo comunicato smentisce i carabinieri. Il cronista come è suo dovere fare prende atto a informa i lettori riportando la versione di chi ha denunciato:

Sul sito di Movimento 5 stelle di San Salvo si legge:”Intendiamo fare chiarezza in merito alla notizia sulla famigerata scazzottata avvenuta nei giorni scorsi tra un’esponente del Movimento 5 Stelle ed uno di SEL, avvenuto dopo una “lite” digitale su Facebook.

Innanzitutto -scrivono i grillini- non è mai avvenuta nessuna discussione su Facebook tra il nostro attivista e quello di SEL, non essendo loro nemmeno amici su quel social network.

Seconda cosa, non è avvenuta nessuna scazzottata, ma si è trattato di una vera e propria aggressione subita dal nostro attivista, andato all’appuntamento con l’intenzione di parlare, e vistosi aggredito con delle vere e proprie armi (martello e bottiglia).

Solo la sua esperienza ha fatto sì che non sia successo nulla di grave, essendo riuscito a bloccare e neutralizzare l’aggressore, che una volta lasciato andare si è scagliato con la sua macchina contro il nostro attivista che stava risalendo sulla sua moto.

La fortuna e la prontezza di riflessi ha fatto sì che il nostro attivista sia riuscito ad evitare l’auto, che una volta colpita la moto è caduta in un fossato.

Ci sono molte prove, che evidenziano la buona fede del nostro esponente -si legge ancora- e la premeditazione del gesto effettuato dall’aggressore, che purtroppo noi non avevamo preso sul serio.
Sul GRAVISSIMO fatto indagano i carabinieri essendo stata sporta una denuncia.

Ci auguriamo che episodi del genere siano condannati con forza da TUTTE le forze politiche, e non giustificate per nessuna ragione al mondo.
Il confronto dialettico, anche duro, è una componente fondamentale della Democrazia, e non deve mai sfociare in vile aggressione fisica”.

redazione@vastoweb.com

 

Più informazioni su