vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Il dolore non ha colore" l'intervento in aula dell'Onorevole Amato su metodo Stamina

Più informazioni su

VASTO. Con solo 4 astensioni e 504 voti a favore, è stato dato il via libera a Montecitorio all’uso di terapie a base di cellule staminali, ma nel rispetto di regole e dietro il controllo del
ministero della salute. Il testo modificato ora torna al Senato per la sua definitiva approvazione.

Il Partito democratico di Vasto esprime grande soddisfazione per questo primo provvedimento portato avanti anche dall’Onorevole Maria Amato nella Commissione XII Affari Sociali.

La vicenda delle terapie con cellule staminali è stata particolarmente discussa in Italia in seguito ad una serie di servizi giornalistici in cui i genitori di Sofia, una bambina con una malattia neurodegenerativa (leucodistrofia metacromatica) non curabile, che nella forma infantile porta
alla morte, a circa cinque anni di distanza dalla comparsa dei primi sintomi. Secondo i genitori di Sofia la bambina avrebbe tratto giovamento dal “metodo” Stamina, una soluzione che prevede la somministrazione di cellule staminali ideato da Davide Vannoni, fondatore della Stamina Foundation.

L’Onorevole Maria Amato, ha avuto parte attiva e propositiva nei lavori dell XII commissione, competente ad affrontare provvedimenti legislativi in materia di salute, ma soprattutto ha portato all’attenzione dell’aula, per conto del suo partito, il Pd, le risultanze del lavoro svolto in commissione.

“Il dolore non ha colore -ha detto l’Onorevole Maria Amato parlando in aula-né può essere affrontato con retorica o spettacolarizzazione, e che il vantaggio di questa proposta di legge che consente a “Stamina” una sperimentazione secondo le regole, standardizzata e riconosciuta, ne rende metodo riproponibile e qualora se ne riconoscesse l’efficacia, la intuizione di
pochi diventerebbe un vantaggio della collettività”.

paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su