vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Numerosi partecipanti al convegno del prof. Mastropasqua

Più informazioni su

VASTO. “Il piacere di eliminare gli occhiali senza rischi” il titolo dell’iniziativa promossa dai Lions Club: Vasto Host, Vasto Adriatica Vittoria Colonna, San Salvo, Casoli, Lanciano e Ortona, ha suscitato grande interesse nel pubblico che ha seguito con molta attenzione i consigli di Mastropasqua.

“Oggi –ha spiegato Mastropasqua- c’è la volontà a voler togliere gli occhiali e quindi si ricorre alla chirurgia. Ci sono tre possibilità per risolvere quello che vogliamo ma il paziente va studiato e selezionato per capire quale tecnica usare.  L’Università di Chieti-Pescara ed in particolare la Facoltà di Medicina e Chirurgia, ha investito molto sulla ricerca. Ho avuto la fortuna, circa 20 anni fa, di poter fondare una clinica oftalmologica completamente nuova assumendomi la responsabilità nella scelta di uomini e strategie.

Il Centro Regionale di Eccellenza in Oftalmologia dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara, istituito con Legge Regionale nel 2004, sede della Scuola di Specializzazione di Chieti-Pescara-L’Aquila e del Corso di Laurea in Ortottica ed Assistenza in Oftalmologia, è dotato di un reparto di Day Surgery  dove sono collocati gli spazi adibiti a tutta l’assistenza e la diagnostica ambulatoriale ed alle procedure diagnostiche di avanzata tecnologia in rete con la piattaforma chirurgica.

Le elevate qualificazioni del Centro sono testimoniate anche dall’esecuzione di un alto numero di interventi tra le varie branche (circa 3.000 interventi l’anno) e da un indice di attrazione extra regionale elevato.

Sono stati raggiunti due importanti traguardi effettuando, per la prima volta in Italia, il trapianto di cornea tramite il laser, nel 2006, e l’intervento per la cataratta con microincisione nel 2009. Il  centro è all’avanguardia nella chirurgia robotizzata oftalmica, ed in particolare nell’ambito delle nuove tecniche assistite da laser a femtosecondi per il trapianto di cornea.

Nel 2009 è stata realizzata la microincisione al di sotto dei 2 mm (1,8 mm) con una tecnica torsionale che ha permesso un sinergismo di intenti: minima invasività ed astigmatismo ridotto, bassissima produzione di calore con rispetto massimo dei tessuti. Tale situazione si traduce in ottima qualità della visione postoperatoria con rapido recupero della capacità visiva e lavorativa.

Paoal D’Adamo   paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su