vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lazio e Roma già in semifinale. Costa e Di Giacomo scherzano sul goal di Cianci

Più informazioni su

OSTIA. La terza e ultima tappa del Super Eight, prima della finale di Viareggio, incorona la Lazio. Vincitrice nel derby contro l’agguerritissima e forte Roma e sola in testa alla classifica. Le due romane accedono direttamente alle semifinali essendo arrivate nelle prime due posizioni. A seguire le altre da giovedì a domenica si giocheranno la qualificazione alle semifinali e finali in base alla posizione in classifica raggiunta dopo le tre tappe di Vasto, Lignano e Ostia: l’Inter affronterà il Bari; Soverato se la vedrà contro l’Udinese dei vastesi Triglione, Cianci, Luongo, Napolitano e ultimo aggiunto, Vino. Oggi avverranno invece i sorteggi degli altri incontri causa parità di punteggio in classifica. 
Intanto nella tappa romana sorride l’altro vastese Massimo Marconato, portiere dei laziali, ma anche Paolo Di Giacomo dell’Inter che come “re Mida” nell’ultima partita ha trasformato ogni pallone che ha toccato in oro/goal. Ben cinque le reti messe a segno: “Sono contento anche se forse sarebbe stato meglio segnarne uno in ogni partita piuttosto che tutti nella stessa. Abbiamo un rito noi giocatori scaramantico che non possiamo svelare in questo momento. Posso però svelarne un altro mio personale. Prima del match ho detto al fisioterapista che ad ogni goal avrei baciato la sua testa “pelata” e ne ho fatti ben cinque. Quindi si prepari perchè le prossime partite il rito sarà riproposto. Sono stati belli come goal perchè fatti tutti su azione, da calcio piazzato ho sfiorato il palo. Gli schemi sono ben riusciti e questo è importante perchè sono frutto del lavoro duro che stiamo svolgendo da due mesi in allenamento. Spero di riuscire ad avvicinarmi con l’ultima tappa alla media goal dello scorso anno che è sulla decina. Peccato esser rimasto a secco nelle prime due tappe. Purtroppo ora sarò assente alla tappa internazionale che Lazio, Roma e Inter disputeranno in Sicilia per problemi di lavoro. Ho dovuto rinunciare, dispiace ma non potevo fare altrimenti. Ricomincerò a Viareggio sperando che i compagni vincano la partita di giovedì in cui sarò ancora assente per poi poter dare il massimo da venerdì in poi e perchè no lottare per la conquista del titolo per il secondo anno. Abbiamo tutte le carte in regola per poter vincere anche contro Roma e Lazio. Ci rinforzeremo credo ancora di più prendendo un brasiliano fortissimo. Bruno Xavier che ha già giocato con me a Vasto. Lui ora gioca in Russia ma hanno lo stop di 15 giorni e potrebbe farcela ad aggregarsi al nostro gruppo. Il presidente sta preparando questo grande colpo in vista della finale. Con lui potremmo davvero fare un grande salto di qualità anche se già ora stiamo andando bene. Il nostro è un gruppo molto affiatato fuori e dentro il campo. Si sta puntando sugli italiani ed è un bene. Nelle serate poi siamo i protagonisti. Basti pensare che sabato ad Ostia in consolle c’era il nostro Team Manager Andrea Monda insieme a Francesco Pasquali e mentre altri gruppi preferivano bere qualcosa noi ci siamo divertiti animando la serata, in modo semplice ma spassoso. Le serate le abbiamo fatte noi. Questa è la verità. Poi anche in campo nelle esultanze per i goal, in panca, si vede, si avverte il nostro affiatamento. Ho visto che Nicola Cianci poi ha segnato con l’Udinese oggi. Devo fargli i complimenti. L’importante è che para però perchè la sua squadra ne ha bisogno anche se con il ritorno di Triglione hanno fatto grandi passi avanti, ieri ha fatto anche due goal Carlo e lo merita. Cianci sono contento, vuol dire che ha finalmente raddrizzato i piedi, era ora. Magari ne farà anche qualche altro in più (sorride ndr)”afferma a fine partita un contento Paolo Di Giacomo “Con la Lazio non abbiamo potuto far di più. Sono stati superiori. Con Genova siamo riusciti a strappare i tre punti dopo una partita giocata davvero male e vinta solo ai rigori per fortuna. Ieri invece abbiamo giocato bene finalmente al di là dei miei goal. Ora sotto con la finale a Viareggio. Vogliamo e possiamo dire la nostra”.
“Felicissimi di questi nove punti. Abbiamo migliorato il nostro gioco e in queste due settimane ci alleneremo a mille..mi dispiace non esserci questa settimana agli allenamenti perchè giovedì partirò con la Lazio per la tappa internazionale che si disputerà in Sicilia. Grande vetrina per noi giocatori di beach soccer e bello potersi confrontare anche con realtà straniere. Sulla sfida lanciato da Cianci che posso dire’! Mannaggia il mio goal non è arrivato invece è arrivato il suo. Ha avuto ragione questa volta. Sono felice per Nicola che è riuscito a segnare ..vorrà dire che dato che io anche ho segnato un goal ..vincerà tra noi la scommessa chi riuscirà a segnare più goal alla fine dato che non sono riuscito a purgarlo per ora!!” dichiara il portiere dei Cavalieri del Mare, Matteo Costa.
Miglior giocatore della tappa: Damiano Maiorano, Romagna Beach Soccer. Miglior bomber: Pasquale Bum Bum Carotenuto, Roma Beach Soccer. Miglior portiere: Fedele Giona, Bulls Prato. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su