vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Taglio posti letto e servizi ospedalieri. Il Comune si ribella

Più informazioni su

VASTO. Sos Sanità nel Vastese. “L’ultimo atto dell’assurdo impoverimento dei servizi sanitari è andato in scena ieri mattina”, protesta il presidente del Consiglio comunale di Vasto, Giuseppe Forte. Su disposizione della direzione generale, la dirigenza del San Pio ha proceduto alla riduzione di ulteriori posti letto. Una quindicina i posti eliminati. “Un reparto d’eccellenza come Nefrologia diretto dal dottor Di Paolo con un elenco lunghissimo di pazienti durante tutto l’anno e che in estate raddoppia è passato da 6 a 4 posti letto”, racconta indignato Forte. 
“Quel che è peggio un malato bisognoso di cure nefrologiche che arriva al pronto soccorso d’ora in poi anzichè a Nefrologia verrà mandato a Medicina”. Il presidente del Consiglio comunale ha annunciato una interrogazione urgente, ma non solo. Forte ha intenzione di consultare i legali del Comune per verificare se ci sono le condizioni per bloccare la procedura d’accorpamento. Molti utenti ieri mattina erano sconcertati e  spaventati. “Come faccio ora? Che ne sarà di me”, chiedeva preoccupato un paziente.  “E’ in gioco la salute dei cittadini. Zavattaro vuole trasformare il San Pio in un nosocomio geriatrico mortificando la professionalità dei medici. Altro che sala emodinamica”, tuona l’esponente del Pd. “Non possiamo rassegnarci. Basta promesse e bugie. Metteremo in atto tutte le iniziative possibili. Con quale coraggio Chiodi e Zavattaro si lamentano dei costi della mobilità fuori regione per le cure ospedaliere? Cosa dovrebbe fare un malato, lasciarsi morire o allestire una tenda fuori dal San Pio con un letto portato da casa?”, è la domanda provocatoria dell’esponente del Pd. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su