vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La replica di una lettrice su "Il caso Kazakistan"

Più informazioni su

VASTO. Da una gentile lettrice che si firma Monica Scarano riceviamo una puntualizzazione ricca di spunti sull’articolo pubblicato ieri dal titolo “il caso Kazakistan non interessa a nessuno”.

Ricca di spunti assolutamente condivisibili. La gentile lettrice tuttavia abitando all’estero ha sicuramente maturato una lungimiranza che gli italiani hanno perso soverchiati da una crisi economica senza fine.

Il caso Kazakistan certo è importante e per certi versi scandaloso ma oggi può imprimersi nelle coscienze di una ristretta elite culturale ed economica e difficilmente nei cuori e nelle menti di chi abita nei nostri paesi. 

 

“Il motivo principale -scrive la lettrice- per cui mi interessa é che sono stati violati diritti umani, e se la classe dirigente arriva ad un tale pasticcio mi chiedo in che mani siamo, anzi, siete, visto che da qualche anno vivo all estero, ma non per questo non mi indigno. Ha ragione il Papa quando parla di individualismo ed egoismo globalizzato. Se gli italiani avessero un po’ più di senso civico, magari si interesserebbero del patto europlus. A che ci serve? Ci dice che tipo di lavoro e diritti ci saranno. Si interesserebbero all’eccessivo differenziale di tasso fra btp a un anno o dieci. Che ci interessa? Ci dice che il mercato finanziario sta mettendo in conto un rischio del rimborso italiano a medio periodo. Si interesserebbero agli abusi edilizi, agli sprechi, ma tanto apparentemente nulla ci riguarda, purtroppo però tutto é legato al nostro benessere, ai nostri diritti, alla gestione corretta del nostro quotidiano, in piccolo e in grande, nel locale e nel nazionale. Se ho lavoro mi interesso e lotto nei modi consentiti affinché si attuino politiche di sviluppo per ridurre al minimo la disoccupazione. Ma il senso civico dove é? Oggi un pasticcio calpesta i diritti umani di una donna e una bimba, domani un pasticcio ridurrà i diritti dei lavoratori in Italia (Marchionne docet), domani una mala gestione della crisi porterà più tasse, taglio pensioni e sanità (ricette della Troika ormai conosciute) . Si continua a guardare il proprio orticello, in modo semplicistico, senza accorgersi che tutto ci riguarda come cittadini e come esseri umani. Non é vero che il caso kazako non interessa a nessuno, interessa a me , ad amici e conoscenti italiani e stranieri, e chissà a quanti”.

paoladadamovastoweb.com

 

Più informazioni su