vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Silda Invest, lavoratori sulle barricate. Le forze dell’ordine intervengono

Più informazioni su

GISSI. Blitz della Silda Invest alle 4 in Val Sinello. I camion dell’azienda sono passati sulle aiuole per entrare nel capannone industriale svuotarlo. Grazie all’interno delle forze dell’ordine i lavoratori sono riusciti a rimandare a casa l’imprenditore e le otto persone che lo hanno accompagnato.
“Nessuno può portare via ciò che abbiamo prodotto e per il quale aspettiamo ancora di essere pagati. Questo è il frutto dei nostri sacrifici”, hanno protestato lanciando un nuovo sos alla magistratura. “Illustrissimo signor procuratore, ci aiuti”.
Da una settimana gli ex lavoratori Golden lady (ora anche ex Silda Invest) vivono praticamente davanti alla loro ex fabbrica. La proteggono come fosse una loro creatura cercando di impedire che qualcuno porti via le scarpe che hanno confezionato. Scarpe che la Silda Invest dovrebbe inviare all’estero e dalla cui vendita l’azienda pensa di ricavare circa 300mila euro. La Silda chiede di prendere la produzione e cerca di rassicurare le maestranze sul futuro della fabbrica. 
Parlando con le Rsa e i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, Di Battista ha parlato di un nuovo socio e di nuove speranze per l’autunno. “Sono solo parole non c’è nulla di scritto “, protestano le maestranze decise a portare avanti la loro battaglia. Dopo due licenziamenti ricevuti in un anno è difficile per gli operai credere a qualsiasi promessa. “Da qui non esce niente”, hanno ripetuto ieri sera fino a tarda ora. Questa mattina davanti allo stabilimento sono stati convocati tutti i politici che hanno partecipato alla riconversione della Golden Lady e i parlamentari del Vastese. L’onorevole Maria Amato ha informato il senatore Legnini di quello che accadeva a Gissi. 
I due parlamentari stanno cercando di chiudere la questione a Roma il prossimo 30 luglio nel corso del summit convocato al ministero dello Sviluppo economico. ” E’ assolutamente necessario l’intervento della Golden Lady. Il capannone è suo. L’azienda non può permettere che venga violato e danneggiato dai mezzi pesanti. Golden Lady faccia qualcosa”, chiede il sindaco di Gissi, Nicola Marisi. Paola%20Calvano%20(paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su