vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

A San Salvo parte l’operazione “Tolleranza zero”. Basta ambulanti abusivi

Più informazioni su

SAN SALVO. Operazione “Tolleranza zero” sulla riviera di San Salvo. Oltre 1000 pezzi di merce contraffatta, tra borse con false griffe, abbigliamento, cappelli, giochi da spiaggia e gonfiabili sono stati sequestrati dagli agenti della polizia municipale di San Salvo coordinati dal comandante Saverio Di Fiore durante il week end. Gli extracomunitari sono tutti fuggiti abbandonando la merce, prontamente recuperata dagli agenti. L’ultimo blitz è stato fatto ieri mattina. 
L’intervento è frutto del potenziamento dei controlli deciso dal sindaco Tiziana Magnacca a cui hanno chiesto aiuto molti commercianti regolari. L’obiettivo è ripristinare il decoro e la legalità per liberare la riviera da venditori non autorizzati, molti dei quali clandestini, scoraggiare il malvezzo e se necessario punirlo. 
Che la lotta al commercio abusivo fosse una priorità, Tiziana Magnacca lo aveva anticipato già a maggio. La grande quantità di sequestri fatta in due mesi dimostra la volontà di scoraggiare il fenomeno con ogni mezzo. Il primo cittadino d’accordo con il comandante Di Fiore ha deciso di concentrare forze e attenzione sula lotta al commercio abusivo alla marina per evitare che la riviera diventi una casbah all’aperto e che l’area del Biotopo costiero, il parco naturalistico sul mare diventi un campeggio abusivo. 
La prima fase dell’operazione è scattata sabato. Da contrada Buonanotte, a contrada Marinelle è stato il fuggi fuggi generale. Fra le dune del Biotopo sono rimasti i resti dei bivacchi. Il sindaco ha dichiarato guerra ad ogni forma di abuso in spiaggia. Sulla spiaggia possono allestire banchetti e punti vendita solo gli operatori regolarmente autorizzati.  Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su