vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pista ciclabile non pedonabile deve essere attraversata dai bagnanti per raggiungere i lidi

Più informazioni su

VASTO. Dopo aver sollecitato l’amministrazione comunale di Vasto per l’incuria ed il degrado del Parco Fortunato di Vasto Maria, i residenti nei giorni scorsi hanno finalmente potuto avere una pulizia, seppur sommaria della zona.

Un primo passo è stato fatto ma c’è ancora molto da fare. Le aree verdi sono ormai diventate gialle, a causa del mancato utilizzo dell’impianto idrico mai ripristinato. I cassonetti per la raccolta dei rifiuti restano ancora sulla statale mettendo a repentaglio la sicurezza dei cittadini. Ma i problemi sono anche altri come spiega Alfredo Graziano, cittadino di Foggia che ha acquistato due appartamenti a Vasto Marina dove trascorre le vacanze.

Per raggiungere la spiaggia –ha spiegato il vacanziere- più precisamente il lido “Corsaro” dove ho preso l’ombrellone, devo attraversare la pista ciclabile, perché non ci sono altri modi. Sulla pista giustamente circolano ciclisti che spesso rischiano di coinvolgere i passanti, i quali sarebbero anche in torto poiché la pista non è pedonabile. Ma allora come si può raggiungere la spiaggia se non ci sono altri sistemi? Bisognerebbe probabilmente allargare la pista e riservare uno spazio ai pedoni.

Tuttavia sulla spiaggia i bagnanti sono costretti a vivere un altro grave disagio, non essendoci bagni, nonostante la richiesta di installazione di bagni chimici. Molte persone quindi usufruiscono del mare o dell’area dunale, come spesso è stato notato. Sarebbe meglio quindi –conclude Graziano- tutelare la zona installando bagni chimici, offrendo anche un miglior servizio ai bagnanti”.

Paola D’Adamo  paoladadamo@libero.it

 

Più informazioni su