vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

A soli tredici anni perde la vita dopo aver accusato un forte mal di testa

Più informazioni su

CASOLI. Stava guardando una partita di calcetto, sport che l’appassionava molto. Ha iniziato a stare male, accusare forti dolori alla testa e nel giro di poche ore è morta, nonostante il ricovero immediato all’ospedale di Lanciano.
E’ accaduto ieri sera a Casoli, paesino dell’interland abruzzese. Il paese è letteralmente sotto shock. La ragazzina, Benedetta Lemma, detta Benny o Bebbè dagli amici, aveva solo 13 anni e la forte emicrania era dovuta ad una emorragia cerebrale, causata probabilmente da un aneurisma. 
Bebbè era molto conosciuta in paese, nipote del presidente dell’associazione nazionale bersaglieri di Casoli, Giorgio Travaglini. 
Era al campo a vedere gli amici giocare e intorno alle 22 ha accusato vomito e forti fitte alla testa. Le condizioni quando i genitori l’hanno accompagnata al Pronto Soccorso sono apparse subito molto gravi con la ragazzina che aveva perso i sensi. Viene trasportata d’urgenza al Renzetti di Lanciano dove i medici sottoponendola ad accertamenti e Tac si preparano ad operare chirurgicamente. Vani però sono i tentativi di tenerla in vita perchè il cuore della piccola smette di battere dopo poche ore, nella notte.  Straziante per chi resta: il dolore della mamma e del papà è lacerante davanti a questa enorme disgrazia.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su