vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Artisti di strada, band, dj e uno strano "Jack Sparrow"

Più informazioni su

ORTONA. Iniziativa lodevole quella del centro antiviolenza e associazione ortonese Donn’è che ieri, durante la notte bianca, ha allestito uno stand a Largo Farnese per sensibilizzare, promuovere ed avvicinare donne, uomini, bambini al tema troppo spesso taciuto della violenza sulle donne. Grande la partecipazione di persone di ogni fascia d’età. Ad attirare l’attenzione anche il fumetto con su scritto lo slogan “Io rispetto” con cui Marina Di Virgilio, Francesca Di Muzio e le altre “Donn.è” immortalavano grandi e piccini. Foto che in occasione di “Ortona città delle donne”, seconda edizione, verranno riproposte con un interessante filmato. Verranno messe insieme le foto delle varie tappe della promozione sociale portata avanti da Donn.è, iniziata a Tollo, proseguita alla notte bianca e che vedrà la fine nella notte del 20 appunto con un le vostre foto parte dell’itinerario tra vicoli e piazzette del quartiere antico in cui la donna sarà protagonista con interventi e perfomance. Per far essere chi ha partecipato in queste tappe parte attiva di questa campagna di sensibilizzazione. Un momento di altra riflessione emotiva e razionale. 
Tanta gente per le varie strade del centro, lungo la passeggiata orientale poggiata al muretto vista porto o danzante. Giovani sì ma soprattutto tante famiglie con figli piccoli al seguito che hanno trovato spazio e modo per divertirsi sotto i vari palchi che eseguivano musica anni 80-90 o dance, latino americana e adulti che entravano nei vari edifici pubblici e musei rimasti aperti, si fermavano ad ammirare e compare alle bancarelle, passegiando con sottofondo musicale dei vari gruppi emergenti ortonesi ubicati lungo tutto il percorso in giro per la città.  Artisti di strada, danzatrici del ventre pronte ad ammaliare e far fermare a guardare i passanti, venditori di gadget che hanno dato nota di colore e allegria riempendo la serata di collane hawaiane e cerchietti colorati a forma di cornetti, fiocco, orecchie di topolino e quant’altro.  Negozi aperti e tanta affluenza come sottolinea soddisfatto Licio Marchesani della H3G: “In tanti ci sono venuti a trovare nel negozio. Ieri avevamo diverse promozioni da proporre e la risposta è stata buona. Vedere il centro pieno di gente e così attivo è sempre un bene. Manifestazioni del genere dovrebbero essere fatte spesso, in modo da incentivare anche il turismo nella città”.
Gelaterie , yodurterie, piadinerie prese d’assalto fino a notte tarda complice anche il gran caldo. “Contenti di come sono andate le cose oggi. Abbiamo avuto tantissime persone che sono venute ad assaggiare il nostro gelato allo yogurt e devo dire che abbiamo anche ricevuto i complimenti da molti. Più sono soddisfatti loro più noi siamo contenti. Speriamo che la stagione prosegua ora con la marcia giusta e che serate di questo tipo non si fermino qui. Ce n’è bisogno ora più che mai” afferma il proprietario della yogurteria in centro “La gallina volante”.
“Piacevole serata. Occasione per fare una passeggiata diversa dal solito, allietata da musica e quant’altro. Anche tenere i negozi aperti buona iniziativa. Una delle pecche forse i parcheggi. Per chi era più anziano fare tanta strada a piedi non era facile e non tutti hanno accettato di prendere i bus navetta dall’Iper messo a disposizione dall’amministrazione comunale. Per Ortona i parcheggi sono sempre stati un pò un problema. Quando ci sono queste grandi iniziative ancora di più. In linea di massima c’era anche meno gente di quanto potevo aspettarmi, ma è stata comunque per chi l’ha vissuta una serata piacevole, ripeto” afferma Lorenzo, uno dei tanti ragazzi che hanno partecipato alla notte bianca ortonese.
Presente anche uno “Jack Sparrow” che ha attirato molte attenzioni e fotografi. Sicuramente iniziativa particolare di un giovane che dichiara di vestirsi così appositamente durante certe manifestazioni e di aver piacere ad essere fermato e fare foto. Piccole soddisfazioni della vita.
Foto Gallery Valentina De Stephanis. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)  

Più informazioni su