vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Diffida alla Sasi: "Ai cittadini va data l'acqua"

Più informazioni su

VASTO. Gravissimi disagi dalla Sasi per un quartiere di Vasto. La lettera di Antonio Turdò in nome del Comitato Civico in difesa dei cittadini:
“Nella giornata di ieri presso la nostra associazione è giunta una violenta polemica nei confronti della SASI S.p.A. Il titolare del ristorante “LA PARANZA” posizionato in via Tobruk n.30 di Vasto ,sig. Stefano D.M. ha lamentato che , insieme a tutto il quartiere non riceve l’acqua per gli usi dovuti. Lui è costretto la domenica ed anche altri giorni a chiudere tanta è elevata la penuria idrica. Cosa molto più grave è che negli ultimi giorni per poter fare il proprio lavoro è costretto a ricorrere alle autobotti che poi rimettono in cisterna l’acqua e quindi lui si trova a pagare un doppio esborso,questi caricamenti gli costano quasi 200 euro alla volta.
Come  è facile immaginare il disagio e lo sconforto dell’operatore è grande e tanta, e la responsabilità della SASI è tanta.
Intanto mettiamo a disposizione dell’operatore un componente del pool di legali per verificare se ci siano gli estremi dell’indebito arricchimento da parte della SASI e poter scompensare tutte le spese sopportate dallo stesso.
Invitiamo la SASI ad attivarsi per effettuare una adduzione migliore per l’intero tratto che riguarda il quartiere  in oggetto, ma come è possibile che una società per azione chieda ai cittadini di effettuare un tratto di collegamento idrico a proprie spese, Verrebbe da dire “ cose da pazzi”.
Chiediamo alla Prefettura di Chieti ed al Sindaco di Vasto di attivarsi al fine di aiutare quei cittadini che hanno bisogno dell’acqua e subiscono molteplici disagi. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su