vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Interrogazione di Sel al Ministro delle Infrastrutture per l’area industriale di San Salvo

Più informazioni su

SAN SALVO. Lunedì scorso a San Salvo, si è tenuto un incontro dei vertici di Sinistra Ecologia e Libertà con la Pilkington. La delegazione, guidata da Gianni Melilla, deputato SEL e composta da Alessandro Cianci, coordinatore provinciale SEL, Alfonso Di Tullio e Emilio Di Cola, del direttivo provinciale di SEL nonché rappresentanti sindacali in azienda ha incontrato prima le rappresentanze sindacali e successivamente l’amministratore delegato dott. Graziano Marcovecchio.

“Lo scopo della visita –ha spiegato Alessandro Cianci coordinatore provinciale SEL- è collegato alla volontà di SEL di riprendere un dialogo serrato con tutti i soggetti in campo al fine di rilanciare l’industria nel nostro territorio. Per anni la politica ha dimenticato il mondo dell’impresa e quello del lavoro, lasciando entrambi soli davanti ad una sfida grandissima, quella della globalizzazione.

Per garantire un futuro all’Abruzzo è fondamentale ricominciare ad investire per rilanciare le nostre zone industriali. L’abbassamento delle imposte locali alle imprese, investimenti sulla logistica (prima di tutto il trasporto su rotaia), incentivi all’utilizzo di pannelli fotovoltaici per ridurre impatto ambientale e costi energetici, investimento sulla formazione e sulla stabilizzazione del personale sono stati solo alcuni dei temi trattati.

SEL –ha continuato Cianci- non esaurirà qui il giro di incontri con lavoratori ed imprese al fine di concordare tutti insieme anche i termini della nuova programmazione europea (fondi FAS 2014-2020) nell’ottica di uno sviluppo possibile e sostenibile. A seguito dell’incontro, l’on. Melilla ha prodotto una interrogazione parlamentare Interrogazione a risposta scritta in cui ricorda che l’area industriale di San Salvo è tra le più dinamiche del nostro Paese e dell’Abruzzo in particolare, e ospita aziende che danno lavoro a migliaia di lavoratori; in particolare la Pilkington con le aziende satellite, è la più grande fabbrica di vetro per auto del mondo, con 2500 dipendenti più 700 nell’indotto, e rappresenta in questo settore una eccellenza tecnologica, ogni giorno utilizza 25-30 camion per spedire i suoi prodotti verso il Nord Europa. I camion  una volta arrivati in provincia di Modena si spostano sul treno.

Considerando che  l’area industriale di San Salvo dispone di un anello ferroviario collegato con la ferrovia Adriatica e la Pilkington chiede un investimento di Trenitalia per allestire un treno merci quotidianamente al fine di risparmiare sul costo del trasporto che incide notevolmente sulla competitività dei prodotti e inoltre lo spostamento sul ferro consentirebbe un significativo risparmio energetico e una riduzione dell’inquinamento  conseguente al trasporto su gomma, Melilla chiede nell’interrogazione  quali iniziative intenda intraprendere affinché Trenitalia predisponga un servizio su rotaia per le merci prodotte nell’area industriale di San Salvo  essendovi una domanda specifica in questo senso”.

Paola D’Adamo      paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su