vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

D'Agostino non risponde. La maggioranza compatta

Più informazioni su

CHIETI. Si è avvalso della facoltà di non rispondere, Ivo D’Agostino. L’ex capogruppo dell’Udc ed ex assessore alla Politiche della casa, entrato in tribunale a testa bassa, visibilmente imbarazzato, scortato dagli avvocati Edgardo Ionata e Mauro Faiulli, ha deciso di non rispondere nel confronto con il giudice durato all’incirca 25 minuti. 
L’incidente probatorio è fissato per giovedì 8 agosto e per il momento i difensori usano parole caute: “L’ordinanza del Gip è di circa 30 pagine. Ci vorrà del tempo per esaminarla e la misura è stata disposta un paio di giorni fa. Visto il numero dei capi di imputazione era impossibile riuscire a rgiettarli tutti in così poco tempo. Ci sarà occasione per chiedere la revoca della misura cautelare” spiegano i due avvocati e proseguono insistendo sull’innocenza del loro assistito “Non sembrano esserci elementi di prova che vadano al di là delle testimonianze delle cinque donne che hanno denunciato. Vedremo nel corso dell’istruttoria di formalizzare certi aspetti. D’Agostino si dichiara innocente e questo verrà fuori nel corso di un eventuale processo. Siamo fiduciosi nell’operato della magistratura. Per ora l’aspetto politico non l’abbiamo analizzato”.
Intanto le cinque donne che hanno sporto denuncia verranno ascoltate giovedì in un’udienza in camera di consiglio, rigorosamente a porte chiuse, che precederà la fase dibattimentale vera e propria. Tutto verrà cristallizato per evitare eventuali retro front per minacce o ricatti. Le accuse si riferiscono ad un periodo che va dal novembre 2011 a poche settimane fa. Le indagini sono durate quasi due mesi e secondo i poliziotti, le presunte vittime potrebbero essere molte di più. 
Per ciò che riguarda la querelle politica conseguenza dell’arresto di D’Agostino, ieri il sindaco Umberto Di Primio dopo una riunione lunghissima nella stanza del primo cittadino di Chieti, ha firmato insieme ai consiglieri di maggioranza un documento che verrà reso pubblico oggi nel corso della conferenza stampa per rispondere agli attacchi formulati dall’opposizione dopo i fatti di cronaca.  “Grande coesione in ogni componente della maggioranza intorno alla mia persona e al progetto di governo che questa amministrazione sta portando avanti nonostante mille problematiche. Andiamo avanti insieme al di là delle chiacchiere strumentali messe in giro dalla minoranza. Le deleghe di D’Agostino per un periodo da definire, resteranno nelle mie mani, fin quando la magistratura non farà chiarezza sulla vicenda. C’è voglia di fare ancora squadra!”.  Ma le polemiche non accennano a diminuire. Interventi da parte del Movimento cinque stelle e Federazione di Sinistra.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su