vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Automobilista tamponato scampato alla truffa grazie al testimone

Più informazioni su

VASTO. Un colpo sulla fiancata dell’auto, oppure sul parabrezza, mentre si è imbottigliati nel traffico, qualche minuto  per cercare di capire cosa stia succedendo, e non appena si realizza che siamo coinvolti in un piccolo incidente ci si ferma per discutere con l’altro automobilista e dopo poco si realizza che siamo vittime di una truffa. E’ quanto è successo qualche giorno fa ad un vastese che mentre percorreva via Ciccarone e stava per girare in via Camillo De Lellis è stato tamponato da un’auto che stava procedeva in retromarcia.

Per risolvere la questione sul momento, ed evitare di aumentare la polizza viene suggerito da l’altro automobilista di pagare un centinaio di euro al massimo, per mettere a posto l’auto e la cosa si risolve subito senza coinvolgere l’agenzia di assicurazione. Metteteci la crisi, la scocciatura di compilare i moduli di constatazione amichevole, anche il disagio che una donna o un anziano possono provare di fronte all’uomo con cui avrebbero appena avuto l’incidente, e il gioco è fatto: pagamento rapido e si torna a casa.

Fortuna però ha voluto che quella truffa bella e buona messa in atto da balordi che ogni giorno sulle strade cercano la possibilità di guadagni, è stata sventata. Prima di convincere l’automobilista a pagare, un testimone è intervenuto dicendo che nel sinistro l’uomo  cui veniva chiesto di corrispondere il danno provocato, in realtà non aveva torto.

 Il truffatore quindi ha invitato l’altro automobilista a liberare la strada cercando più avanti un posto per discutere meglio i dettagli, ma non appena è rientrato in macchina è fuggito via, senza lasciare traccia.

Paola D’Adamo                        paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su