vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Giallo Sobczak: la famiglia chiede aiuto. Lettera dell'avvocato

Più informazioni su

VASTO. La famiglia Sobczak non si rassegna alla tragica morte del ragazzo. Chiede aiuto per scoprire la verità. Il legale diffonde una lettera:
“Il fatto che l’autopsia abbai accertato che il decesso sia dipeso dall’investimento da parte dell’auto, non dissipa tutti gli altri dubbi: perchè Patryk si è andato a coricare proprio dinanzi all’auto e, tra l’altro, scegliendo un giaciglio tutt’altro che comodo, sopra le pietre aguzze del tracciato ferroviario dismesso? C’è andato da solo o ce l’hanno portato (o, forse, abbandonato), magari dopo un malore? Ed il suo portafoglio – che di certo aveva con sè quando è uscito di casa – che fine ha fatto? Chi l’ha preso? E perchè? La famiglia sta cercando di dare una riposta a tutti questi quesiti ed ad una fine che oltre che drammatica presenta ancora troppi punti oscuri, soprattutto per ciò che concerne i momenti precedenti il decesso. E’ per questo che i miei assistiti chiedono aiuto a chi può saper o aver visto qualcosa di utile. D’altro canto ai lati dell’area di risulta ove si è verificato il sinistro mortale vi sono palazzi abitati da numerose famiglie e non è escluso che qualcuno, stante anche il fatto che era in corso una festa che si è protratta fino al mattino, possa aver notato il giovane. Qualche elemento si auspica possa venir fuori anche dall’esame dei filmati delle telecamere di sorveglianza posizionate dinanzi ad alcuni locali del lungomare. Mi preme inoltre fare presente che la famiglia Sobczak-Martelli esprime con commozione un vivo ringraziamento a tutti coloro, parenti, amici e conoscenti, che, numerosissimi, hanno partecipato al suo dolore, testimoniando così come Patryk fosse benvoluto e stimato da tantissimi. Un ulteriore ringraziamento è poi indirizzato alla procura della Repubblica di vasto, ai Carabinieri dell’aliquota radiomobile della città istoniense ed ai Primi Cittadini dei Comuni di Vasto e di Rocca San Giovanni che hanno dimostrato una enorme sensibilità e disponibilità. Senza, da ultimo, omettere di rivolgere un pensiero a colui che – suo malgrado – si trova oggi a convivere con un peso che ne sta sicuramente condizionando l’esistenza. nei confronti di costui i miei assistiti non nutrono alcun risentimento o astio in quanto ben consci della fatalità di quanto accaduto” scrive l’avvocato Domenico Frattura. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su