vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Operazione Hot Spring. Arresti domiciliari per un indagato

Più informazioni su

VASTO. Arresti domiciliari per Domenico Vincenzi. Il giovane ha lasciato il carcere di Torre Sinello il giorno di San Rocco. Il gip ha accolto la richiesta del legale, l’avvocato Fiorenzo Cieri. Vincenzi è stato l’unico dei sei arrestati dell’operazione antidroga “Hot spring” che non si è avvalso della facoltà di non rispondere durante l’interrogatorio di garanzia che si è tenuto in carcere il 12 agosto. 
“Il mio cliente”, conferma il difensore “ha risposto alle domande del gip fornendo una nutrita documentazione che dimostra che lui è stato coinvolto per errore nella retata”, sostiene l’avvocato Cieri. “Il garage che secondo i carabinieri veniva usato per lo spaccio era in realtà il luogo in cui la band di cui Vincenzi fa parte provava le esecuzioni”. 
Anche le altre cinque persone finite in manette sperano di uscire presto dal carcere. Gli indagati, due donne e 4 uomini, sono finiti in manette l’8 agosto dopo una indagine antidroga durata 7 mesi. Il maggiore Giancarlo Vitiello nel corso di una conferenza stampa ha spiegato di avere raccolto in sette mesi diverse prove. L’operazione Hot spring è tutt’altro che conclusa. Le indagini dei carabinieri proseguono per individuare nuove persone coinvolte, il canale d’approvvigionamento ed eventuali pusher che distribuiscono dosi di eroina e cocaina fuori Vasto. Nel corso delle indagini sono stati individuati anche più di cinquanta consumatori.  Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su