vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sabotaggio alla Protezione civile. Aperta un’inchiesta della magistratura

Più informazioni su

VASTO. La notte dei falò avrà strascichi giudiziari. La Protezione civile Vasto ha subito un’azione di sabotaggio. La notizia è stata confermata dalla polizia. I volontari sono intervenuti più volte per spegnere roghi abusivi o pericolosi. Quando alla fine di una lunga nottata di lavoro hanno raggiunto il mezzo per tornare a casa hanno scoperto che qualcuno si è divertito ad aprire il bocchettone del carburante e a riempirlo di sabbia. 
“Il veicolo è fuori uso, inutilizzabile. Il danno procurato è notevole”, conferma il dirigente del commissariato di Vasto, Cesare Ciammaichella. Da due giorni il vice questore sta ascoltando testimoni e persone informate sui fatti. Le bocche degli investigatori sono cucite ma la magistratura ha sollecitato la polizia a scoprire i responsabili dell’ azione illegale che pare non sia stata la sola messa in atto quella notte. Ai tanti giovani che volevano divertirsi in modo sano si sono mescolati vandali e teppisti.
L’argomento a distanza di giorni continua ad essere al centro di riunioni e dibattiti. Marco Di Michele Marisi (Fratelli d’Italia) ha suggerito per il prossimo anno l’istituzione di un registro dei gruppi che organizzano i falò. “L’amministrazione potrebbe assegnare un’area per i fuochi annotando per la pace e la tranquillità dei pescatori e dei gestori degli stabilimenti balneari i nominativi degli organizzatori”.    Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su