vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Shopping senza portafogli: 3 denunciati per furto e uso di atto falso

Più informazioni su

VASTO. E’ stata intensa l’attività operativa svolta negli ultimi giorni dagli Agenti di Polizia del Commissariato di Vasto, coordinati dal Dirigente Dott. Cesare Ciammaichella, in merito ai furti e ai tentati furti  avvenuti in città negli ultimi tempi.                                        
Sono stati individuati e deferiti all’A.G. due giovani, un ragazzo di 23 anni e una ragazza di 26 per furto aggravato in concorso ai danni del supermercato Leclerc.  I due avevano prelevato generi alimentari e cosmetici per un valore di circa 200 euro.                         La Polizia, prontamente intervenuta dopo la segnalazione dell’addetto alla sicurezza, li ha sorpresi con le mani nel sacco dopo che avevano varcato l’uscita riservata ai clienti che non effettuano acquisti, nella speranza di farla franca. Gli autori sono stati identificati per P.M. e V.M., entrambi con numerosi precedenti di Polizia per reati dello stesso tipo e per reati simili.                 
Da un attento controllo del sistema di videosorveglianza si è potuto ricostruire la tecnica utilizzata dai due per sottrarre la merce. Mentre il ragazzo cercava di coprire la complice dalla telecamera che riprendeva la zona di competenza, quest’ultima nascondeva la refurtiva sotto i vestiti e nella borsa. Naturalmente la merce asportata è stata contestualmente  riconsegnata.   Per quanto riguarda i furti ai supermercati, la merce più gettonata risulta essere proprio quella del settore alimentare come salumi, formaggi, carni in scatola, ma anche creme e prodotti per l’igiene della persona, forse perché più facilmente occultabili, non sono comunque mancati i furti di materiale altamente tecnologico. Due ragazzi si sono introdotti in un’abitazione con l’intento di rubare e hanno forzato la porta d’ingresso credendo che nessuno fosse in casa.                                                                         Sono stati messi in fuga dallo stesso proprietario che invece era presente e stava riposando. La vittima si è subito rivolta alla Polizia fornendo la descrizione dettagliata dei due. Le indagini tuttora in corso stanno portato alla compiuta identificazione dei soggetti.                     
Le ruberie, non hanno lasciato immuni neanche i parcheggi, soprattutto se per qualche distrazione si è lasciato un finestrino dell’auto un po’ aperto o qualche oggetto, tipo occhiali da sole o monete, abbandonate sulla plancia o sul cruscotto. Un uomo che alcune sere fa si aggirava furtivamente tra le auto in sosta in una stradina poco illuminata del centro città, ha attirato l’attenzione degli operatori della Squadra Volante del Commissariato.                                      Durante il controllo l’uomo, di origini albanesi, ha esibito come documento una patente di guida  che dava sospetto ai poliziotti. Infatti dagli accertamenti esperiti è emerso  anche che non aveva mai conseguito la patente. La falsa patente è stata sequestrata. L’albanese, identificato per V.A., di anni 27, residente a Vasto da diverso tempo, è stato deferito all’A.G. per uso di atto falso. I controlli della Polizia per scoraggiare i malviventi continueranno anche nei prossimi giorni.                                                   E’ stata infatti predisposta un’attività di controllo con il Reparto Prevenzione Crimine di Pescara. Fondamentale sarà anche e soprattutto il contributo che gli stessi cittadini possono dare adottando le opportune misure di sicurezza, evitando di lasciare finestre aperte nelle abitazioni e nelle auto parcheggiate per non essere facili prede dei ladri. Soprattutto rivolgersi alle forze dell’ordine tempestivamente.   Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su